Atletica: il recordman dei 3000 siepi Shaheen annuncia il ritiro

Atletica-Saif-Saaeed-Shaheen-IAAF.jpg

Grande protagonista del mezzofondo ad inizio degli anni 2000, Saif Saaeed Shaheen ha annunciato il proprio ritiro definitivo dalle competizioni. Nato il 15 ottobre 1982 come Stephen Cherono, Shaheen cambiò il suo nome nel 2003, quando decise di passare a competere sotto la bandiera del Qatar. Già campione mondiale giovanile dei 2000 metri siepi nel 1999, divenne il dominatore della distanza senior proprio correndo per l’emirato, e vincendo il titolo mondiale sia a Parigi nel 2003 che ad Helsinki nel 2005. Nel 2006, invece, ottenne la medaglia d’argento sui 3000 metri ai Mondiali indoor di Mosca, battuto solamente dal grande etiope Kenenisa Bekele.

Tra il 2003 ed il 2006 fu sempre il detentore del miglior tempo mondiale dell’anno sulla sua distanza di predilezione, con la ciliegina sulla torta del record mondiale stabilito nel 2004 al meeting di Bruxelles, quando in 7’53″63 superò il precedente primato del marocchino Brahim Boulami. Il record di Shaheen è tutt’ora in vigore, anche se nel 2011 il keniota Brimin Kiprop Kipruto si è avvicinato ad un solo centesimo da quel crono.

Dal 2006, Sheheen ha iniziato poi ad avere problemi al tendine d’Achille. Il qatarino di origine keniota ha continuato a competere fino al 2010, senza grandi risultati. Successivamente non era più tornato in gara, senza però mai rinunciare alla possibilità di competere nuovamente. Quest’anno aveva manifestato la sua intenzione di partecipare ai Giochi Olimpici, ma, come lui stesso ha fatto sapere, dopo i primi allenamenti i problemi di tendinite si sono subito ripresentati, costringendolo ad annunciare il definitivo ritiro dall’agonismo all’età di trentatré anni.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: IAAF

giulio.chinappi@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top