Volley, Torneo Qualificazione Olimpiadi 2016 – Russia subito all’attacco. Olanda vs Germania da brividi

Russia-Europei-volley.jpg

Oggi inizia ad Ankara (Turchia) il torneo europeo di qualificazione alle Olimpiadi 2016 per il volley femminile. L’Italia debutterà domani (ore 13.00 contro la Russia, diretta tv su RaiSport e diretta scritta su OASport) ma questo lunedì potrebbe già definire molte cose per l’assegnazione dell’unico pass a disposizione.

 

La nostra Nazionale guarderà con attenzione proprio le Campionesse d’Europa che sfideranno la Polonia. La Russia, super favorita per la vittoria finale del torneo, non dovrebbe avere particolari problemi contro le biancorosse. Curiosità sul sestetto titolare per vedere se l’eterna Sokolova sarà immediatamente in campo e per valutare subito l’aggressività della fase offensiva russa (Kosheleva, Obmochaeva, Shcherban: chi giocherà?). La Polonia è squadra sì ostica che punta tutto sull’agonismo ma che, nonostante un opposto di grande livello, è tecnicamente inferiore alla Russia.

 

La Pool A, invece, vivrà una calda giornata. Subito lo scontro diretto tra Olanda e Germania. Le ragazze di Guidetti, dichiaratosi ottimista per questo torneo, sono reduci dal secondo posto degli Europei e sfidano le teutoniche che fino a un paio di stagioni fa erano guidate proprio dal coach italiano (due argenti continentali consecutivi).

Le oranjes sono attese al varco: gli Europei sono stati un fuoco di paglia oppure Sloetijes e compagne possono seriamente replicare quella cavalcata (sconfissero nettamente anche l’Italia)? La Germania non è certamente sprovveduta: il ritorno della stella Fuerst, la presenza di due attaccanti di peso come Kozuch e Brinker, una buona ricezione potrebbero contrastare le capacità difensive, di contrattacco e di ricostruzione dell’Olanda. Chi vince può iniziare seriamente a sperare nelle semifinali.

In serata la Turchia sfiderà la Croazia nell’alto match del raggruppamento. Le padrone di casa potranno contare sull’apporto di un caldo pubblico e hanno bisogno di un’iniezione di fiducia per provare a contrastare Olanda e Germania, squadre sulla carta più valide. Una cosa sembra essere certa: chi dovesse perdere questo incontro lascerà per strada molte delle sue chance olimpiche.

Oksoy e compagne dovranno affrontare la potenza di Fabris (o Barun) e i muri della Polijak. Ci sarà da divertirsi…

 

Lascia un commento

Top