Volley, l’Italia vuole sbaragliare in Europa: 8 squadre all’attacco, trionfi cercasi in Champions League

Modena-volley-Valerio-Origo.jpg

L’intera truppa italiana torna in massa in Europa. Le nostre otto squadre (cinque maschili e tre femminili) saranno impegnate in una lunga tre giorni, cruciale per il prosieguo delle avventure nelle varie avventure continentali.

 

Civitanova sulla carta è attesa dal big match contro il PGE Skra Belchatow (previsto mercoledì 20 gennaio, ore 20.30 con diretta tv su Fox Sports HD) per la quinta giornata della fase a gironi della Champions League maschile ma la formazione polacca è ridotta davvero ai minimi storici a causa di un virus intestinale che ha messo ko l’intera squadra (oggi in palestra c’erano solo 5 uomini!).

Si attendono “miracoli” dall’infermeria per permettere al Belchatow di sbarcare all’Eurosuole Forum per il big match della Pool E. La Lube, che all’andata si impose nettamente, vuole conquistare il primato del raggruppamento, fondamentale per essere testa di serie nel sorteggio nel caso in cui i cucinieri non dovessero riuscire a ottenere l’organizzazione della Final Four. Vedremo se Blengini opererà del turnover con l’ormai costante punto interrogativo sulle condizioni di Osmany Juantorena.

 

Modena sarà l’unica squadra italiana impegnata in trasferta per questa quinta giornata di Champions League maschile. I canarini sono attesi dal Lotos Trefl Gdansk guidato da coach Anastasi e con Falaschi in cabina di regia (giovedì 21 gennaio, ore 18.00 con diretta tv su Fox Sports HD). È il big match della Pool E che vale il primo posto in classifica: i ragazzi di Lorenzetti, già vittoriosi all’andata, lo conquisterebbero matematicamente con una vittoria ma sulla carta basterebbe anche un set per ipotecare il primato, fondamentale in ottica fase ad eliminazione diretta. I polacchi hanno perso nell’ultimo weekend contro il Resovia e non stanno attraverso un momento molto positivo. Da valutare le scelte tecniche (sarà spremuto Ngapeth fin da subito).

 

Per Trento il compito sulla carta più agevole. I Campioni d’Italia ospiteranno il Paok Thessaloniki (martedì 19 gennaio, ore 20.30 con diretta tv su Fox Sports HD), anche se il match è da prendere con le pinze visto che i ragazzi di Stoytchev sembrano essere tornati dalle vacanze in debito d’ossigeno (sconfitta in Coppa Italia contro Molfetta, sofferta vittoria a Padova in campionato). I greci non dovrebbero impensierire tecnicamente i dolomitici (già vincenti per 3-1 all’andata) che cercano tre punti importanti per ipotecare il primo posto nella Pool C di Champions League maschile.

 

Perugia sarà invece impegnata nell’andata dei quarti di finale della Coppa CEV, il secondo torneo continentale per importanza. Gli umbri giocheranno sul campo dei tedeschi del SWD Powervolleys Dueren, avversario non semplicissimo ma che non dovrebbe impensierire i ragazzi di Kovac. Quinto nella classifica di Bundesliga (dove comanda il Berlino di Serniotti), imbattuta in questo torneo. Si gioca mercoledì 20 gennaio (ore 18.30): Atanasijevic e compagni vogliono già mettere in discesa il discorso passaggio del turno.

Verona non avrà invece un compito semplice negli ottavi di finale della Challenge Cup, il terzo torneo continentale per importanza. Gli scaligeri affronteranno il match d’andata davanti al proprio pubblico del PalaOlimpia ospitando gli ostici turchi del Galatasaray Istanbul, squadra retrocessa dalla Coppa CEV. I ragazzi di Giani dovranno prestare la massima attenzione per spingersi ancora più in là.

 

Le tre squadre femminili saranno tutte impegnate per la quinta giornata della fase a gironi di Champions League.

Compito tostissimo per Casalmaggiore. Le Campionesse d’Italia sono chiamate alla sfida da urlo contro il Chemik Police guidato da coach Cuccarini (mercoledì 20 gennaio, ore 18.00 con diretta tv su Italia 2 e su Mediaset Premium). Sarà una sfida fondamentale per le sorti della Pool B: le ragazze in rosa, in caso di vittoria nell’impenetrabile Azoty Arena, conquisterebbero il passaggio del turno altrimenti saranno costrette a battere l’Eczacibasi Campione in carica nell’ultima giornata. Le ragazze di Barbolini si troveranno davanti stelle del calibro di Montano, Wolosz, Weblinska, Havelkova e Veljkovic: non sarà facile uscire indenni da questa trasferta per Tirozzi e compagni.

 

Novara, invece, si gioca le sue ultime possibilità di rimanere aggrappata alla Champions League. Le piemontesi devono sbarazzarsi delle modeste slovene del Calcit Lubiana (martedì 19 gennaio, ore 20.00 con diretta tv su Italia 2 e Mediaset Premium) e sperare che il Sopot di Micelli non faccia punta contro il VakifBank Istanbul. In caso contrario dovranno vincere anche l’ultima partita della Pool C e sperare di passare il turno come miglior terza classificata. Le ragazze di Marco Fenoglio partono con tutti i favori del pronostico, atteso il debutto europeo di Nicole Fawcett.

 

Piacenza è invece già certa della qualificazione agli ottavi di finale. La partita casalinga contro le rumene del Blaj (martedì 19 gennaio, ore 20.30 con diretta tv su Italia 2 e Mediaset Premium) non dovrebbe riservare particolari sorprese per le ragazze di Gaspari che ritrova a tutti gli effetti le stelle Meijners e Ognjenovic. Fondamentale una vittoria netta per ipotecare il primo posto nella Pool F, da agguantare poi vincendo almeno un set sul campo della Dinamo Mosca nell’ultima partita del girone.

 

Lascia un commento

Top