Volley, Italiani all’Estero – Zaytsev sostituito, Centoni scatenata, Sabbi/Savani ok, Fefè vola

ItalysIvanZaytsevmostimpressiveplayerofthematchgetsamascot-2.jpg

Altro weekend di volley giocato con tanti italiani all’estero impegnati sui campi di tutto il Mondo. Andiamo a vedere come si sono comportati i nostri connazionali.

 

RUSSIA (maschile) – Ivan Zaytsev soffre l’avversario di turno e contro il Kuzbass fatica a ingranare: viene sostituito nel corso del terzo set, poi rientrerà nel tie-break segnando complessivamente 12 punti col 41% in attacco.

La sua Dinamo Mosca va clamorosamente sotto 2-0 contro il modesto Kemerovo ma grazie allo scatenato Markin (23) la squadra della capitale rimonta e per la terza volta consecutiva in casa riesce a ribaltare il massimo svantaggio. Confermato il secondo posto in classifica ma ora lo Zenit Kazan è lontano quattro punti dopo la facile vittoria per 3-0 sullo Yugra Nizhnevartovsk.

 

POLONIA (maschile) – Fefé De Giorgi continua a sognare a occhi aperti. Il suo ZAKSA Kedzierzyn-Kozle prosegue nella sua marcia imperiale e, dopo il 3-0 rifilato all’ostico Cerrad Radom (17 punti di Konarski, 14 di Deroo, 11 di Tillie), si conferma saldamente al comando della classifica e allunga a sei punti il vantaggio sul PGE Skra Belchatow costretto al tie-break dall’Effector Kielce.

Il Lotos Trefl Gdansk di coach Anastasi giocherà il suo match della 14esima giornata solo il prossimo 18 marzo (contro il Bielsko-Biala). La squadra del Nano è comunque al quarto posto, distaccato di 12 punti dalla vetta.

 

TURCHIA (maschile) – L’Halkbank Ankara di Lorenzo Bernardi si sbarazza del Lisesi Izmir per 3-1 (Dragan Travica questa volta trova un po’ più di spazio e segna anche 3 punti) e si conferma al comando della classifica con otto punti di vantaggio sull’Arkas Izmir e nove sullo Ziraat Bankasi Ankara che recupereranno il loro scontro diretto, valido per la 13esima giornata, tra una decina di giorni.

 

 

CINA (maschile) – Lo Shanghai di Cristian Savani e Giulio Sabbi (14 punti) è stato sconfitto per 3-0 dallo Shandong nella gara2 delle semifinali scudetto e ora la serie è sull’1-1 prima di trasferirsi sul campo dei Campioni in carica per le tre sfide decisive. Nell’altra semifinale tutto facile per il favorito Beijing di Edgar (31) e Marshall (20) che ha sconfitto il Sichuan di Michal Lasko (14) per 3-1 volando 2-0 nella serie.

 

FRANCIA (maschile) – Lo Chaumont di coach Prandi torna alla vittoria: un bel 3-1 sul campo del Beauvais allenato da Medei, utile per rimanere al secondo posto in classifica, a quattro punti di distanza dalla capolista Sète (3-1 al Lione). Tonfo pesante del Parigi che crolla 3-0 ad Ajaccio (7 punti di Massari, a secco Saitta: gli italiani non convincono): il club della capitale scivola all’ottavo posto, a undici punti dalla vetta ma deve recuperare due partite.

 

TURCHIA (femminile) – Si sono risvegliate le Campionesse d’Europa! La nuova versione dell’Eczacibasi varata da coach Caprara per il 2016 ha subito prodotto i risultati desiderati: 3-1 al finora imbattuto Vakifbank Istanbul di coach Guidetti che guidava la classifica. Calderon e Larson stravincono il duello con Sloetjes e Hill: annullati set-point nel secondo e quarto parziale, rimontone nel primo e tre punti in cassaforte utili per rinsaldare il quarto posto a nove punti di distanza dalla capolista.

Primo posto in classifica che viene così presa dal Fenerbahce di Abbondanza, ora al comando con due punti di vantaggio sul VakifBank: un comodo 3-0 sul Sariyer grazie anche agli 11 punti di Lucia Bosetti. Il Galatasaray si conferma al terzo posto a otto punti dalla vetta grazie alla bella vittoria per 3-1 sul campo del Canakkale, trascinato dai 22 punti di una scatenata Nadia Centoni.

 

RUSSIA (femminile) – Antonella Del Core segna 8 punti utili per la vittoria della sua Dinamo Kazan sul Voronezh (3-1). Le Campionesse in carica si confermano al secondo posto, distaccata di due punti dalla Dinamo Mosca.

POLONIA (femminile) – Crolla il Chemik Police! Questa è la notizia dell’anno in Polonia: la capolista, reduce da 13 vittorie consecutive in campionato ma sconfitta in settimana da Casalmaggiore in Champions League, viene battuta dall’Impel Wroclaw. Le ragazze di Cuccarini vengono superate al tie-break da Carolina Costagrande (15 punti) e compagne. Il Chemik è sempre al comando ma ora ha solo cinque punti di vantaggio sul Sopot di Micelli che ha superato per 3-0 il Muszynianka.

FRANCIA (femminile) – Vola al comando il Paris St-Cloud di coach Bregoli: un bel 3-0 rifilato al Terville Florange grazie anche ai 10 punti di Fiesoli mentre Guaschino non è entrata. La squadra della capitale condivide così il primato con il Cannes e il Beziers che si sono affrontate nell’ultimo turno (vittoria al tie-break delle Campionesse in carica con Camera che non è scesa in campo). Il Le Cannet di coach Marchesi continua a rimontare: 3-0 al Nantes e nono posto in classifica per la squadra di Zambelli non entrata. Il Venelles di Valeria Caracuta perde 3-0 contro il Mulhouse.

 

In Germania arriva la prima sconfitta stagionale per il Berlino di coach Serniotti e del regista De Marchi: ko al tie-break sul campo del Buhl ma primo posto conservato con otto punti di margine sul Friedrichshafen.

In Spagna l’Almeria di Molducci non si ferma più: 14esima vittoria consecutiva (3-0 a Ibiza), primo posto in classifica con quattro punti di vantaggio sul Cai Teruel.

In Iran il Paykan Teheran di Valerio Vermiglio si sbarazza del Tabriz (3-1) e, attualmente al terzo posto, insegue le formazioni di Urmia avanti di una vittoria.

In Azerbaijan tutto facile per la Lokomotiv Baku di coach Parisi: 3-0 al Tbilisi (da segnalare i 13 aces di Pencova), terzo posto in classifica a un punto dalla capolista Telekom.

 

Lascia un commento

Top