Volley, Italia all’assalto dell’Europa! 8 squadre, ultima di Champions League per volare ai playoff

Giannelli-Lanza-Trento-volley.jpg

Inizia una nuova intensissima settimana europea per le otto squadre italiane (cinque maschili, tre femminili). La fase a gironi della Champions League arriva al suo ultimo atto: martedì sera scopriremo le 12 qualificate agli ottavi di finale maschili, mercoledì conosceremo le 12 formazioni che si daranno battaglia al femminile. Giovedì il sorteggio dei playoff di Champions League (conosceremo anche le organizzatrici delle due Final Four) e del nuovo tabellone della Coppa CEV.

 

Modena deve sconfiggere Lubiana per conquistare il primo posto della Pool F di Champions League e avere un vantaggio importante nel sorteggio. I canarini non dovrebbero avere problemi a sbrigare la formalità slovena (martedì 26 gennaio, ore 20.30 e in differita tv su Fox Sport HD a partire dalle 22.45) e lasciarsi alle spalle il Gdansk di Anastasi. Ngapeth, Vettori, Bruno e compagni pronti a volare agli ottavi di finale con i favori del pronostico.

Trento vola a Maaseik (martedì 26 gennaio, ore 20.30 e in diretta tv su SkySport3) per conquistare il primato della Pool C. Tra i Campioni d’Italia e un sorteggio benevolo c’è solo la vittoria contro i belgi, formazione comunque da prendere con le pinze e da non sottovalutare. Al rientro in Champions League i ragazzi di Stoytchev vogliono fare strada.

Civitanova è invece attesa da un’inutile partita, visto che ha già conquistato matematicamente il primo posto della Pool E di Champions League. La Lube sarà impegnata sul campo del Knack Roeselare (martedì 26 gennaio, ore 20.30 e in diretta tv su Fox Sports HD), Blengini è chiamato a effettuare un ampio turnover in terra belga e a far riposare gli uomini più utilizzati, Juantorena in testa. Civitanova si era candidata per organizzare la Final Four ma, stando alle ultime voci, si sarebbe ritirata dalla corsa.

 

Perugia si farà trasportare dal PalaEvangelisti per qualificarsi al Challenge Round della Coppa CEV, dove incontrerà una squadra retrocessa dalla Champions League. I ragazzi di Kovac ripartono dalla vittoria per 3-1 ottenuta sul campo del SWD Powervolleys Dueren (mercoledì 27 gennaio, ore 20.30): serviranno almeno due set nel ritorno dei quarti di finale della seconda competizione continentale per passare il turno. Atanasijevic e compagni sono sembrati nettamente superiori rispetto ai tedeschi e partono con il favore del pronostico.

Ben altro discorso per Verona, impegnata nel ritorno degli ottavi di finale della Challenge Cup. Gli scaligeri saranno impegnati nella fornace di Istanbul contro il tostissimo Galatasaray (giovedì 28 gennaio, ore 19.00). I ragazzi di Gianni hanno vinto l’andata per 3-1 e dovranno conquistare almeno due set in Turchia per qualificarsi ai quarti di finale, oppure vincere il golden set di spareggio in caso di sconfitta. Missione non facilissima ma Starovic e compagni hanno tutte le carte in regole per completare l’impresa e regalarsi i quarti di finale della terza competizione continentale per importanza.

 

 

Al femminile tutte le tre squadre italiane saranno impegnate nell’ultima giornata della fase a gironi della Champions League che sarà trasmessa in diretta tv su Mediaset Premium e Italia 2.

Casalmaggiore ha già realizzato l’impresa settimana scorsa: da debuttante assoluta in Europa ha strappato una clamorosa qualificazione agli ottavi di finale, superando un girone di ferro. Le Campionesse d’Italia ospiteranno le Campionesse d’Europa (mercoledì 27 gennaio, ore 20.30): devono conquistare almeno due set contro l’Eczacibasi di coach Caprara per concludere la Pool C al primo posto e sfruttare così un sorteggio più benevolo per la fase ad eliminazione diretta. Compito tutt’altro che semplice per le ragazze in rosa di Barbolini ma l’entusiasmo è alle stelle per la squadra che rappresenta il paese più piccolo dell’intera Champions League.

Dal risultato di Casalmaggiore dipendono le residue speranze di qualificazione di Novara. Le piemontesi, infatti, devono sconfiggere in casa il VakifBank Istanbul con punteggio pieno (mercoledì 27 gennaio, ore 20.30) e sperare che Casalmaggiore vinca nettamente la propria partita. Alle piemontesi non basterà solo questo incrocio di risultati (attenzione anche al quoziente set e quoziente punti, ma qui i calcoli si faranno direttamente in corso d’opera) ma anche che l’Impel Wroclaw di Carolina Costagrande non vinca da tre punti contro il Telekom Baku nella Pool E.

La missione delle ragazze di Fenoglio pare davvero durissima considerando la forza del VakifBank di Guidetti (sconfitto nel weekend dall’Eczacibasi) ma bisognerà provarci e incrociare le dita. Sulla carta Novara può ambire al passaggio del turno anche vincendo il proprio incontro e sperando in una netta sconfitta del Sopot contro il Lubiana, ma è risultato improbabile. Per Chirichella e compagne la possibilità comunque di ripiegare sulla CEV Cup, ma bisognerà vedere la situazione delle altre terze classificate.

Piacenza ha invece in ballo il discorso primo posto nella Pool F che si deciderà nello scontro diretto contro la Dinamo Mosca (mercoledì 27 gennaio, ore 19.00). Le emiliane dovranno conquistare almeno due set per blindare il primato a discapito delle russe: si profila grande spettacolo e uno scontro tecnico di primissimo piano.

 

Lascia un commento

Top