Volley, cosa manca all’Italia? Tra nuovi nomi, possibili convocate, rinforzi, ritorni e ritiri

NataliyaGoncharovaofRussiahitstheballpastIndreSorokaiteandCristinaChirchellaofItalyduringgameactionoftheFIVBGrandPrixattheCenturyLinkCenterinOmahaNebraskaUSAJuly222015.jpg

E


Il torneo europeo di qualificazione alle Olimpiadi 2016 si è appena concluso ma l’Italia inizia già a guardare al torneo internazionale di maggio dove dovrà staccare il pass per Rio. La nostra squadra ha faticato tantissimo ad Ankara, ottenendo il terzo posto finale con tanta grinta e tanto cuore, ma con ancora qualche limite tecnico, scusabile vista la giovane età delle interpreti che hanno ben figurato.

La nostra Nazionale deve però risolvere alcuni nodi importanti. Molti appassionati, invece, si chiedono se le 14 convocate in Turchia siano davvero i migliori elementi a nostra disposizione e se non ci siano delle alternative a disposizione.

 

Serena Ortolani sta convincendo da opposto, ha vinto lo scudetto con Casalmaggiore l’anno scorso e ora sta ben figurando con la casacca di Conegliano. Dopo la gravidanza che l’ha tenuta ferma nel 2012-2013, la fresca 29enne ha nuovamente cambiato marcia e può seriamente ritornare utile per la Nazionale con cui vinse gli Europei e la Coppa del Mondo nel 2007.

Indre Sorokaite ha già giocato con l’Italia la scorsa estate. Può adattarsi al ruolo di opposto e di schiacciatrice, intercambiabile e molto efficace. Gioca a Piacenza e può essere molto utile per questa Italia vista la sua duttilità, soprattutto è una carta che può sostituire eventualmente Egonu e Diouf a seconda dei casi o partire come titolare.

Urge fare anche un esame sul libero perché senza Monica De Gennaro si è visto come questo ruolo non offra una sostituita di alto profilo internazionale (il premio come miglior libero a Stefania Sansonna ha lasciato perplessi tutti gli addetti ai lavori e gli appassionati).

Servirebbe poi un’altra banda di sostanza. Alessia Gennari è stata impiegata poco, Costagrande sembra ormai essere fuori dal giro azzurro. L’altra giovane Anastasia Guerra promette molto bene.

 

Si dovrà poi rispondere a quattro quesiti cruciali che potrebbero delineare la futura rosa dell’Italia.

Bisognerà soprattutto capire quali saranno le intenzioni di Eleonora Lo Bianco: si è chiamata fuori dalla Nazionale solo per questo torneo oppure per sempre? È chiaro che se dovesse ritornare sui suoi passi sarebbe un’arma di prestigio a cui affiancare la giovanissima Alessia Orro.

Caterina Bosetti e Valentina Arrighetti, ferme per infortunio, ritorneranno in Nazionale?

Dopo le pessime prestazioni di Ankara, Nadia Centoni e Lucia Bosetti verranno tagliate oppure verrà data loro una nuova chance?

Francesca Piccinini. Un nome, un programma. Darà una nuova zampata? La capitana di mille battaglie sarà ancora della partita? L’infortunio l’ha esclusa dal torneo di Ankara, recupererà per fine mese e poi staremo a vedere.

 

Soprattutto, però, bisognerà scegliere una strada univoca e non ancora arzigogolare, andare avanti, tornare indietro, rimodellare. È proprio quella scelta che ha complicato il nostro cammino verso le Olimpiadi. Prima le idee di Mencarelli, poi le veterane per fare un buon Mondiale in casa, poi i due gruppi del Grand Prix 2015, poi i discutibili Europei 2015.

 

Articoli correlati: 

Qualificazione Olimpiadi 2016 – Viaggio all’Inferno e ritorno. Il grande cuore delle azzurre, il sogno Rio è vivo

Qualificazione Olimpiadi 2016 – E’ nata l’Italia del futuro: da Egonu a Orro, sognando le Olimpiadi

Qualificazione Olimpiadi 2016 – Tutti i i premi individuali: l’Italia fa festa con Egonu e Sansonna

Qualificazione Olimpiadi 2016 – Italiaaaaaa! Vinta la crociata: Turchia ko! In corsa per le Olimpiadi 2016, andiamo al mondiale

Qualificazione Olimpiadi 2016 – Italia, le avversarie del torneo mondiale e tutte le regole. Cosa fare per volare a Rio

Qualificazione Olimpiadi 2016 – Italia, riparte la rincorsa alle Olimpiadi. Tutti i prossimi ostacoli verso Rio

Qualificazione Olimpiadi 2016 – Epica Italia: le pagelle dell’impresa sulla Turchia. Del Core, Egonu, Orro fanno festa

Qualificazione Olimpiadi 2016 – Italia batte Turchia: le parole delle azzurre. Bonitta: “Brave tutte”. Del Core e le giovani

Qualificazione Olimpiadi 2016 – VIDEO: che show di Egonu! 4 punti consecutivi, 2 aces filati, vince il terzo set da sola

Qualificazione Olimpiadi 2016 – VIDEO: l’ultimo punto dell’Italia. Murone di Orro e la festa in mezzo al campo

Qualificazione Olimpiadi 2016 – La Russia vola a Rio! Sconfitta l’Olanda di Guidetti

One thought on “Volley, cosa manca all’Italia? Tra nuovi nomi, possibili convocate, rinforzi, ritorni e ritiri”

  1. Nany74 scrive:

    A mio avviso, come per altro evidenziato nell’articolo (a meno che non abbia interpretato male io), eventuali ragionamenti vanno fatti per “innesti in panchina” o come tasselli da usare per sostituire questa o quella giocatrice nel momento di difficoltà. Il gruppo deve essere questo, non c’è tempo per riprendere automatismi o feeling di squadra e, vista la media dell’età, spero tanto che si tiri dritto per la strada scelta……una volta tanto! Forza Azzurre!!

Lascia un commento

Top