Tuffi: il campione olimpico di Pechino 2008 Matthew Mitcham annuncia il ritiro

Grant-Nel-Matthew-Mitcham-tuffi-foto-mitcham-fb.jpg

Si stava preparando per la Coppa del Mondo di fine febbraio, dove sarebbe dovuto andare a caccia della qualificazione olimpica nel sincro 10 metri con Domonic Bedggood, invece, come un fulmine a ciel sereno per tutti gli appassionati, l’australiano Matthew Mitcham ha annunciato nella notte italiana il proprio ritiro dal mondo dei tuffi.

Campione olimpico dalla piattaforma a Pechino 2008, evitò l’en-plein cinese con un avvitamento indietro magistrale che, grazie al 3.8 di coefficiente poi ridotto a 3.6, è ancora il punteggio più alto mai raggiunto nella storia delle Olimpiadi (112.10). Omosessuale dichiarato – il primo australiano gay a partecipare ai Giochi – e con un passato buio, nel tunnel della droga, Mitcham ha raccontato la sua toccante storia nell’autobiografia Twists and Turns, da cui è anche nato uno spettacolo di cabaret in giro per l’Australia. Deve moltissimo a Chava Sobrino, il suo allenatore, che l’ha portato in pochissimi mesi a trionfare in Cina dopo la dipendenza.

Complici anche molti infortuni, Mitcham da Londra 2012 in poi non ha più gareggiato ad alti livelli. Solo nell’estate 2014, a Glasgow, ha vinto l’oro che gli mancava ai Giochi del Commonwealth, battendo nel sincro piattaforma con Bedggood gli inglesi Thomas Daley e James Denny. In autunno era tornato alle gare, mancando il pass individuale per la Coppa del Mondo da 3 metri e con la prova di coppia in testa, ma oggi è arrivato l’annuncio inaspettato.

E’ ufficiale: – ha scritto sui suoi profili social, postando una sua foto sorridente – ho deciso di ritirarmi dopo una lunga carriera, ma anche ricca di premi. Grazie a tutti quelli che mi hanno aiutato e agli amici incontrati. Ricordo il supporto di tutti dopo il mio coming out prima di Pechino 2008, che mi ha fatto vivere l’avventura senza problemi“.

It’s official: I have decided to finally retire after a looooooooong but very rewarding diving career. So much gratitude…

Pubblicato da Matthew Mitcham su Mercoledì 27 gennaio 2016

La Federazione tuffi australiana ha confermato con un comunicato: “Senza dubbio si è ritirato il nostro miglior tuffatore di sempre. Ha avuto degli alti e bassi, ma è sempre stato un grande ambasciatore per il nostro sport e ha ispirato un’intera generazione di atleti, non solo tuffatori. La sua prestazione nell’ultimo tuffo delle Olimpiadi 2008 è uno dei momenti più grandi nella storia dello sport australiano in generale“.

Mitcham ha aggiunto di voler intraprendere a tutti gli effetti una carriera nel mondo della televisione e dello spettacolo, la stessa decisione che potrebbe prendere dopo Rio 2016 Thomas Daley.

 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo dei tuffi azzurri

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: pagina Facebook Mitcham

Lascia un commento

Top