Tour Down Under 2016: Ewan si prende anche l’ultima tappa, generale a Gerrans

Schermata-2016-01-19-alle-08.18.16.png

Tutto secondo copione nella sesta e ultima tappa del Tour Down Under 2016. Il gruppo è arrivato compatto fino alle battute finali di corsa sul circuito di Adelaide, dove i velocisti si sono giocati il successo allo sprint dopo 90 chilometri di gara.

Volata impressionante, ancora una volta, per l’australiano Caleb Ewan. Il velocista compatto dell’Orica-GreenEDGE sembrava troppo indietro nel momento di lanciare la volata, ma con un paio di pedalate ha preso vantaggio su tutti gli avversari che non sono nemmeno riusciti a prendergli la scia. Per lui si tratta del secondo successo stagionale dopo quello ottenuto nella prima tappa sempre al Down Under, mentre in precedenza aveva vinto nel criterium del People’s Choice Classic.

Seconda piazza per il suo connazionale Mark Renshaw (Dimension Data) che è riuscito a precedere per pochi centimetri Giacomo Nizzolo. L’azzurro della Trek Segafredo era stato pilotato alla perfezione da Boy Van Poppel ma ha aspettato troppo a partire, venendo sverniciato a doppia velocità da Ewan. Ai piedi del podio si è classificato il britannico Adam Blythe (Tinkoff) seguito dal russo Alexey Tsatevich (Katusha), Ben Swift (Team Sky) e Marko Kump (Lampre-Merida). Tra i migliori 10 anche Davide Martinelli (Etixx-QuickStep), ottavo.

Per quanto riguarda la classifica generale, nessun particolare problema di gestione per Simon Gerrans. Giornata perfetta dunque per l’Orica-GreenEDGE che nella corsa di casa ha potuto festeggiare sia il successo finale di Gerrans che quello parziale di Ewan iniziando nel migliore dei modi la stagione. Alle sue spalle hanno chiuso Richie Porte (BMC) e Sergio Henao (Team Sky) staccati rispettivamente di 9 e 11 secondi.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

By Tim Moreillon from Geelong, Australia (Jack Haig and Caleb Ewan) [CC BY-SA 2.0], via Wikimedia Commons

Lascia un commento

Top