Tour de Ski 2016, sprint Oberstdorf: prima volta a sorpresa per Iversen e Caldwell, Pellegrino out nei quarti

10801928_10202458872944067_449845553511569678_n.jpg

La quarta tappa del Tour de Ski 2016 fa registrare sorprese su sorprese ad Oberstdorf nella sprint a tecnica classica. Tra gli uomini Emil Iversen beffa tutti in una finale che non lo vedeva favorito e conquista la sua prima vittoria in carriera in Coppa del Mondo, bruciando in volata il più quotato Sergey Ustiugov. Il russo sembrava poter prendere il sopravvento grazie alla sua potenza fisica nelle battute conclusive, ma è stato invece nettamente sopravanzato dal norvegese. Nulla ha potuto Alexey Poltoranin, terzo, mentre Martin Johnsrud Sundby ha provato a staccare tutti andando in fuga nella fase iniziale, ma senza successo. Il dominatore attuale dello sci di fondo strappa comunque un ottimo quarto posto. Quinto e sesto Petter Northug e il tedesco Sebastian Eisenlauer.

Giornata amara in casa Italia, perché Federico Pellegrino conferma ancora i suoi limiti tra i binari e viene eliminato già nei quarti di finale, cogliendo una quattordicesima posizione complessiva. Il terzo posto alle spalle di Ustiugov e Valjas non gli vale uno spot da lucky loser, perché la sua batteria risulta essere la più lenta tra le cinque. Fuori nello stesso quarto di Pellegrino anche Maicol Rastelli (18°), così come un Francesco De Fabiani (26°) coraggioso a lanciarsi subito in testa ma crollato nel finale.

La sorpresa più clamorosa arriva tuttavia in campo femminile perché a vincere e, soprattutto, a spezzare il dominio scandinavo è un’incredibile Sophie Caldwell. La statunitense è straordinaria nello gestire al meglio lo sforzo in finale e a prendere la testa della corsa al momento giusto, resistendo al tentativo disperato di rimonta da parte di Heidi Weng. La norvegese è soltanto seconda e deve inchinarsi alla 25enne a stelle e strisce, alla prima vittoria in carriera in Coppa del Mondo e al secondo podio. Ingvild Flustad Oestberg, la grande favorita di giornata, si deve accontentare della terza piazza e del quarto podio su altrettante tappe del Tour. Quarta Ida Ingemarsdotter, davanti ad una brillantissima Therese Johaug, protagonista di una grande rimonta in semifinale. Sesta Stina Nilsson, caduta nelle prime battute della finale.

Fuori nei quarti di finale l’unica azzurra entrata nelle 30 delle qualificazioni, Lucia Scardoni (20esima e quarta in una batteria contrassegnata da due cadute).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Sophie Caldwell official Facebook page

Lascia un commento

Top