Tour de Ski 2016, seconda tappa: Sundby fa il vuoto, De Fabiani 11°

12311157_10153862128179925_5384344348521558819_n1-e1449179855675.jpg

Come Therese Johaug al femminile, anche Martin Johnsrud Sundby fa subito la voce grossa nella seconda tappa del Tour de Ski. Nella 30 km mass start tc di Lenzerheide il vincitore delle ultime due edizioni della prestigiosa corsa a tappe saluta la compagnia al km 19, quando con un cambio di ritmo si invola verso il traguardo in solitaria. Alla fine sono 34 i secondi di vantaggio del suddito di Re Harald V che precede i connazionali Petter Northug, Didrik Toenseth e Sjur Roethe. In scia ai norvegesi il kazako Alexey Poltoranin mentre accusano qualche secondo di distacco in più il russo Evgeniy Belov e il canadese Alex Harvey.  

È rimasto con i migliori sin quando ha potuto il nostro Francesco De Fabiani, alla fine undicesimo a un quasi un minuto e mezzo dal vincitore. Per l’azzurro, battuto allo sprint dal russo Bessmertnykh, l’ennesima conferma di essere uno dei pochi a tenere il passo in alternato dei marziani norvegesi. Delude invece Dario Cologna, 12° a 1’36” da Sundby.

Tornando in casa Italia, 28^ piazza e primi punti di Coppa del mondo per Giandomenico Salvadori, secondo miglior azzurro davanti a Roland Clara (42°).  Non confermano quanto di buono mostrato a Dobbiaco Mattia Pellegrin e Maicol Rastelli, rispettivamente 44° e 47°. Continua il momento negativo invece di Dietmar Noeckler, fuori dai 50 e capace tra i compagni di squadra di precedere il solo Federico Pellegrino. 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Pentaphoto

francesco.drago@oasport.it

Lascia un commento

Top