Tour de Ski 2016, seconda tappa: nella mass start tutti a caccia di Sundby e Johaug

12311157_10153862128179925_5384344348521558819_n1-e1449179855675.jpg

A dare fuoco alle polveri ci ha pensato Federico Pellegrino con la vittoria nella sprint a tecnica libera, ma da domani il Tour de Ski 2016 entra nel vivo con la prima prova distance che potrebbe già cominciare a definire alcune gerarchie in ottica classifica generale. Il format per la seconda tappa di Lenzerheide, tuttavia, non lascia presagire grande spettacolo, visto che si tratta di una mass start di ben 30km (15 per le donne) in tecnica classica.

Il valdostano partirà con il pettorale di leader (primo italiano nella storia) ma, nonostante gli evidenti miglioramenti compiuti sulla distanza, difficilmente potrà pensare di difendersi per tutta la gara. La sua impressionante condizione fisica, però, può consentirgli di strappare comunque un ottimo piazzamento. Il favorito numero uno sarà naturalmente Martin Johnsrud Sundby, il fondista più forte e più completo del mondo in questo momento e capace di vincere in qualsiasi format. Possono mettere i bastoni fra le ruote al 31enne i vari specialisti di queste distanze, ovvero Petter Northug, Didrik Tønseth, Sjur Røthe e Niklas Dyrhaug tra i norvegesi, Dario Cologna (apparso più pimpante rispetto alle ultime uscite), il canadese Alex Harvey e il kazako Alexey Poltoranin, mentre tra i russi sono da verificare le condizioni di Alexander Legkov e Evgeniy Belov. La tappa di domani può essere adatta alle caratteristiche di Francesco De FabianiDietmar Nöckler, ma su entrambi grava forse l’incognita del lungo chilometraggio che potrebbe anche limitarli.

CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA PROVVISORIA DEL TOUR DE SKI 2016

In campo femminile, la 15km potrebbe essere il primo tassello di Therese Johaug nella sua corsa al successo del Tour de Ski, che al momento pare davvero scontato. La norvegese partirà con il pettorale numero 15 e sarà l’indiscussa favorita di giornata, visto anche il dominio della 26enne di Roros in tutte le gare distance disputate finora. Le possibili avversarie (o meglio: coloro che si giocheranno i restanti due posti sul podio) sono al solito norvegesi e rispondono ai nomi di Ingvild Flugstad Oestberg (prima in classifica visto il ritiro di Falla), Heidi Weng, Ragnhild Haga e Astrid Uhnreholdt Jacobsen, mentre tra le svedesi spicca Charlotte Kalla. In casa Finlandia la carta principale si chiama Kerttu Niskanen, la Germania punta invece sulla costanza di rendimento di Nicole Fessel. Improbabile, invece, un segnale di redenzione da parte di Justyna Kowalczyk, sebbene il format potrebbe (dovrebbe…) favorirlo. Tra le italiane, Virginia De Martin Topranin potrebbe ben figurare, mentre il resto della squadra dovrà prima di tutto difendersi nei limiti del possibile.

CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA PROVVISORIA DEL TOUR DE SKI 2016 FEMMINILE

Twitter: @panstweet

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

daniele.pansardi@oasport.it

Foto: Pagina Facebook FIS Cross Country

Lascia un commento

Top