Tiro a segno, Open di Monaco: l’Italia non brilla nella terza giornata riservata ai senior

Olena-Kostevych_tiro-a-segno_ISSF.jpg

Se nelle prime due giornate di gara gli atleti juniores della nazionale italiana di tiro a segno si erano fatti notare raccogliendo un alto numero di piazzamenti e medaglie, nella terza giornata dell‘Open di Monaco di Baviera il comparto senior della squadra azzurra non si può dire che abbia regalato grandi gioie:

CARABINA ARIA COMPRESSA MASCHILE DA 10M
Nella gara vinta dall’ungherese Peter Sidi (209.2 punti), il migliore degli italiani è Enrico Pappalardo che si piazza al 46°posto con 623.2 pti di qualificazione,  mentre Lorenzo Bacci e Simon Weithaler terminano la loro fatica in 68a e 69a piazza

CARABINA ARIA COMPRESSA FEMMINILE DA 10M
Nel contest vinto dalla croata quotatissima Snjezana Pejcic (209.6 pti), l’unica top 30 delle azzurre è Elania Nardelli, alla fine 29esima. Solo 50esima è infatti Barbara Gambaro, con Sabrina Sena e Martina Pica relegate in 62a e 63a piazza.

PISTOLA ARIA COMPRESSA MASCHILE DA 10M
Il russo Vladimir Goncharov fa vedere di essere subito in palla stampando un 203.5 pti che gli vale la vittoria. Non male, ma non basta, il 18° posto finale di Luca Tesconi (577 pti di qualifica). Poi, il 25° posto di Dino Briganti, il 30° di Mauro Badaracchi ed il 35° di Dario Di Martino.

PISTOLA ARIA COMPRESSA FEMMINILE DA 10M
L’ucraina Olena Kostevich ha già messo nel mirino le Olimpiadi di Rio presentandosi in Baviera con un bel 204.3 pti, che le sono valsi la vittoria. L’Italia invece classifica Susanna Ricci in 47a casella e Giustina Chiaberto in 55a piazza.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: ISSF (Voice2Media)

Tag

Lascia un commento

Top