Tennis Australian Open 2016: impressiona Azarenka. Paura per il coach della Ivanovic, bene i battitori

victoriaazarenkaausopen.jpg

Il day six degli Australian Open 2016 coincide con la caduta dell’ennesima testa di serie nel torneo di singolare femminile.

Troppo brutta per essere vera Garbine Muguruza. La spagnola non è stata in grado di imporre il suo possente gioco sulla ceca Strycova, che ringrazia ed approda agli ottavi. La straordinaria corsa della boema troverà forse l’ostacolo più improbo di questa edizione, ovvero una famelica Victoria Azarenka. La bielorussa in tre match ha concesso alle avversarie appena 5 giochi. Con le cadute di Halep, Venus Williams, Muguruza e Karolina Pliskova, è indubbiamente lei la favorita nella parte bassa del tabellone.

Eliminata anche la serba Ana Ivanovic, condizionata forse dal malore occorso al suo coach Nigel Sears. Il britannico, suocero di Andy Murray, ha perso i sensi durante il match della sua assistita. Preoccupata, la bella Ana ha chiesto di interrompere l’incontro sul 6-4 1-0 in suo favore, in attesa di notizie rassicuranti. Al rientro in campo l’inerzia è cambiata. Passa l’americana Keys.

Nel tabellone maschile Andy Murray fa il suo dovere. Lo scozzese vola agli ottavi, ma cede un set all’arrembante portoghese Sousa. Nel prossimo turno sfiderà Bernard Tomic, in un match che promette scintille ed emozioni forti soprattutto per i fan australiani.

Avanzano i battitori. L’americano John Isner scaglia 44 ace ed estromette dal torneo l’iberico Feliciano Lopez. Milos Raonic mette a segno appena 14 servizi punto, ma del canadese impressionano i miglioramenti con i colpi di rimbalzo. La cura Moya pare portare sin da subito i frutti sperati. Dunque attenti a quei due. Isner nel prossimo turno se la vedrà con il solidissimo spagnolo David Ferrer, mentre Raonic darà vita ad un gran confronto di stili con lo svizzero Wawrinka.

Per quanto riguarda l’Italia giungono brutte notizie anche dal torneo di doppio. Fabio Fognini e Simone Bolelli salutano anzitempo Melbourne cedendo alla coppia transalpina composta da Mannarino e Pouille. Il duo azzurro, vincitore dell’edizione 2015, scivolerà nelle prossime classifiche ATP.

Avanza Roberta Vinci. La strana coppia italo-russa con Svetlana Kuznetsova funziona. Agli ottavi sfida alle numero uno del mondo Hingis/Mirza.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: pagina Facebook Australian Open

Lascia un commento

Top