Sci Alpino, Coppa del Mondo: Marsaglia protagonista, conferma Brignone in Super G, Gross riparte da Adelboden

sci-alpino-francesca-marsaglia-pentaphopo-fb-fisi.jpg

La grande protagonista del weekend di Coppa del Mondo è certamente Francesca Marsaglia. Un fine settimana sulla pista di Altenmarkt-Zauchensee da incorniciare per la romana, che ha centrato il miglior risultato in carriera in discesa libera (decima) ed eguagliato quello in Super G (sesta). Finalmente sembra essere sbocciato il talento di Francesca, che si conferma sciatrice che sa abbinare grande tecnica e velocità. Adesso serve continuità, quella che la rappresentante dell’Esercito non ha mai avuto per ora in carriera, ma questa due giorni potrebbe essere solo l’inizio di un prosieguo di stagione davvero scintillante

Oltre al risultato già citato di Francesca Marsaglia, va comunque analizzata una prova di squadra molto positiva nel Super G di Altenmarkt. E’ mancato davvero solo il podio all’Italia, che ha piazzato ben quattro atlete tra le prime dieci. Un posto sul podio solamente sfiorato e svanito per un solo centesimo, quello che ha distanziato Nadia Fanchini da Cornelia Huetter. La bergamasca centra il secondo quarto posto stagionale, confermandosi comunque una delle migliori specialità e prima o poi anche la fortuna girerà in suo favore.

Bella gara anche di Johanna Schnarf, nona e sempre competitiva quando si tratta di Super G, ma soprattutto da sottolineare c’è il decimo posto di Federica Brignone, alla sua prima apparizione stagionale nella velocità. La milanese conferma di poter far molto bene in questa specialità anche in tracciati non molto tecnici come quello di Altenmarkt. Federica ha già detto che sarà al cancelletto di partenza in tutte le gare di Super G, combinata ed ovviamente slalom e gigante. L’obiettivo è quello di avere una sciatrice sempre più polivalente e che magari possa lottare anche per le posizioni di vertice della classifica di Coppa del Mondo.

Meno brillante la prestazione nella discesa sprint del sabato. Nell’inedita versione delle due manche le azzurre non si sono trovate a loro agio, a parte come già detto Marsaglia. Sia Nadia Fanchini che Daniela Merighetti avevano fatto meglio nella prima prova, per poi chiudere rispettivamente al 14esimo e al 15esimo posto; mentre non è stato certamente il weekend di Elena Fanchini, solo sedicesima in discesa ed addirittura 26esima nella gara di ieri.

Non solo donne in questo fine settimana, ma anche uomini in quel di Adelboden dove è il meteo ad aver avuto un ruolo da protagonista nel weekend svizzero. La pioggia e la nebbia del sabato hanno portato alla cancellazione del gigante, mentre lo slalom è stato condizionato da una fitta nevicata, che comunque non ha tolto lo spettacolo.

Segnali di ripresa su una pista amata da parte di Stefano Gross, che chiude al quinto posto, miglior risultato stagionale. Una bella seconda manche per il nativo di Bolzano, che ha recuperato tre posizioni rispetto alla prima. Questo piazzamento deve essere un punto da cui far partire la propria stagione e soprattutto il modo migliore per preparare i prossimi slalom.

Anche la seconda manche di Giuliano Razzoli deve essere un segnale di svolta per la stagione dell’emiliano, ancora troppo altalenante per essere competitivo con i migliori. Come a Santa Caterina un brutto errore nella prima manche lo ha condizionato, ma questa volta nella seconda è rimasto in pista e ha guadagnato ben dieci posizioni, chiudendo in top ten. Lo slalom azzurro è in ripresa.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto Alessandro Trovati/Pentaphoto da pagina FB Fisi

andrea.ziglio@oasport.it

Lascia un commento

Top