Sci Alpino, Coppa del Mondo: Kilde beffa tutti con il 30 a Garmisch. Innerhofer ad un centesimo dal podio

Innerhofer-Sci-Trovati-Pentaphoto.jpg

Il norvegese Aleksander Kilde trionfa nella discesa di Garmisch Partenchirken. Colpo a sorpresa per lo sciatore scandinavo, che con il pettorale numero 30 riscrive una classifica che ormai sembrava essere già delineata prima della sua partenza.
Un piccolo capolavoro quello di Kilde, che riesce ad ottenere la sua prima vittoria in Coppa del Mondo, confermandosi comunque uno dei potenziali protagonisti in futuro nella velocità, visto che già a Cortina era salito sul podio, ma in Super G.

Un primo successo che invece ha solo accarezzato e sfiorato lo sloveno Bostjan Kline, staccato di 22 centesimi dalla testa della classifica. Partito per terzo il 24enne di Maribor sembrava davvero ormai sicuro della vittoria, sfruttando anche una neve quasi perfetta, che gli ha permesso di fare grande velocità. Per la Slovenia Garmisch resta comunque una pista amata, anche perchè nel 2007 Andrej Jerman centrò la prima vittoria del proprio paese in questa specialità. Un bis che Kline ha quasi centrato.

Sul podio ci sale anche lo svizzero Beat Feuz, terzo a 24 centesimi da Kilde. Purtroppo l’elvetico beffa per un solo centesimo il nostro Christof Innerhofer, ancora una volta come a Santa Caterina. Sembra davvero una stagione stregata per il 31enne di Brunico che per una manciata di centesimi non riesce non solo a non vincere, ma addirittura a non entrare nemmeno nelle prime tre posizioni.

Quinto posto, ma a cinque centesimi dal terzo, per il francese Adrien Theaux, che riesce comunque ad accorciare il suo distacco da Peter Fill nella classifica per la coppa di specialità. Attualmente al primo posto c’è l’infortunato Aksel Lund Svindal, ma l’azzurro è secondo (-119) quando mancano quattro discese al termine. Il vincitore di Kitzbuehel chiude al’undicesimo posto quest’oggi a 79 centesimi dalla prima posizione, mantenendo comunque un vantaggio di 46 punti sul transalpino.

Ottima sesta posizione per Matteo Marsaglia, che con pettorale 52 è riuscito ad inserirsi nella top con un ritardo di 65 centesimi da Kilde. Restando sempre in casa Italia chiude al tredicesimo posto Dominik Paris (+0.84), che ripete lo stesso copione mostrato fino ad ora in stagione, con una prova con qualche errore di troppo, che lo hanno ovviamente condizionato nel risultato finale. Non riesce a sfruttare il pettorale numero uno Mattia Casse finito oltre la ventesima posizione. Sono usciti sia Werner Heel che Silvano Varrettoni.

In chiave classifica di specialità da segnalare anche la prestazione negativa del norvegese Kjetil Jansrud e del francese Guillermo Fayed, entrambi oltre la quindicesima posizione. Altro passo falso, dopo la caduta di Ktizbuehel, anche per Hannes Reichelt, uscito anche oggi a Garmisch.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Trovati/ Pentaphoto da pagina FB Fisi

andrea.ziglio@oasport.it

Lascia un commento

Top