Sci Alpino, Coppa del mondo: Dopfer guida lo speciale di Kitzbühel, Moelgg nono. Apprensione per Razzoli

Dopfer-2015-Campiglio-03-Foto-Cattagni.jpg

Fritz Dopfer è al comando dopo la prima manche dello slalom speciale di Kitzbühel (Austria). Una prova come sempre impegnativa sia per la pendenza e le caratteristiche della pista sia per una tracciatura non facile da interpretare.

Il tedesco ha fermato il cronometro sul tempo di 50”14 nonostante per quasi tutta la discesa sia rimasto guardingo, più preoccupato di non uscire che di creare velocità. La tattica, in ogni caso, ha pagato anche se in vista della seconda manche il suo margine di vantaggio non può lasciarlo tranquillo. In seconda posizione, un po’ a sorpresa, ha chiuso lo svedese Mathias Hargin, che con pettorale 12 si è inserito subito alle spalle del leader. Ancora meglio ha fatto l’austriaco Marzo Schwarz, 21esimo a lasciare il cancelletto di partenza e ottimo terzo sul traguardo. Ai piedi del podio virtuale, con un ritardo di 34 centesimi da Dopfer, il russo Alexander Khoroshilov e Marcel Hirscher con lo stesso tempo. L’austriaco, proprio come Dopfer, non ha mai attaccato ed è stato influenzato dalla rottura del bastoncino sinistro già nella prima parte di gara. Alle sue spalle si sono inseriti con pettorali alti Lahdenperae, Feller e Chodounsky, rispettivamente in sesta, settima e ottava posizione. Attardato Henrik Kristoffersen, a 83 centesimi da Dopfer: il giovane norvegese ha provato ad attaccare ma la sua azione è risultata poco precisa nei passaggi più impegnativi dove è lievitato il suo ritardo.

Nono, con 65 centesimi da recuperare, Manfed Moelgg, il migliore degli italiani. Prova precisa dalla prima all’ultima porta, sempre vicino al palo ma senza prendere rischi eccessivi. L’atteggiamento, comunque, è parso quello giusto in una discesa adatta alla sua sciata. Inferiore al secondo anche il distacco di Patrik Thaler, 14esimo a 95 centesimi nonostante un errore evidente nella parte alta. In netta difficoltà Stefano Gross, non al meglio della condizione dopo un infortunio subito in allenamento staccato di oltre un secondo e mezzo. Fuori Riccardo Tonetti.

Partito con il pettorale numero 1, è durata pochi secondi la gara di Giuliano Razzoli. L’emiliano è stato sorpreso dalla prima figura del tracciato e si è subito accasciato al suolo toccandosi il ginocchio sinistro. Posizionato nel toboga, l’azzurro è stato trasportato mediante l’elisoccorso in ospedale dove sembrerebbero essere state escluse fratture al ginocchio in attesa di ulteriori analisi. 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top