Sci Alpino, Coppa del Mondo: a Cortina, nel regno della Vonn, le azzurre puntano al podio

sci-alpino-daniela-merighetti-lake-louise-trovati-pentaphoto-fb-fisi.jpg

La Coppa del Mondo femminile torna in Italia e precisamente a Cortina d’Ampezzo. Sulla storica pista dell’Olimpia delle Tofane sarà un weekend dedicato completamente alla velocità: sabato la discesa libera, mentre domenica spazio al supergigante

Cortina è ormai casa di Lindsey Vonn, autentica dominatrice nelle ultime stagioni sull”Olimpia delle Tofane, come dimostrano i due successi dell’anno scorso. La sensazione è quella che il gradino più alto del podio sia già stato prenotato dalla campionessa americana, salvo eventuali errori della stessa Lindsey.

Un weekend che può essere fondamentale anche per la sfida con Lara Gut per la testa della classifica generale. La svizzera è ancora in vantaggio sulla Vonn e ha l’occasione di infierire un colpo al morale della rivale, provando a guadagnarle punti su una delle piste più amate dalla nativa di Saint Paul.

Nel duello per la generale un ruolo importante potrebbero anche averlo le austriache Huetter, Goergl e Schmidhofer e la canadese Yurkiw. Tutte sciatrici che hanno la possibilità di salire sul podio e quindi di inserirsi tra Vonn e Gut, facendo perdere dunque punti molto preziosi ad una delle due dominatrici della stagione.

L’Italia si prepara a vivere l’appuntamento di casa con grandi ambizioni, memore anche dei risultati della scorsa stagione: vittoria per Elena Fanchini e podio per Daniela Merighetti in discesa libera. Proprio su loro due si punta maggiormente per la gara di sabato, ma è domenica nel supergigante che si attende un’altra ottima prova di squadra, come già avvenuto ad Altenmarkt, con ben quattro azzurre tra le prime dieci.

Nadia Fanchini ha già sfiorato il podio in questa stagione (quarta per un centesimo nella gara austriaca) e resta probabilmente la miglior carta da giocare per l’Italia. Ha grande voglia di confermarsi e di proseguire l’ottimo momento anche Francesca Marsaglia, probabilmente l’azzurra più in forma in questo periodo. Possibili outsider possono essere Johanna Schnarf, ma anche le sopracitate Daniela Merighetti ed Elena Fanchini. Al cancelletto di partenza ci sarà anche Federica Brignone, che continua il suo adattamento alla velocità e che è già riuscita ad entrare tra le prime dieci alla prima gara stagionale, dimostrando che con un po’ di lavoro in più si può anche puntare ad un risultato più alto.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Trovati/ Pentaphoto da pagina FB Fisi

andrea.ziglio@oasport.it

Lascia un commento

Top