Scherma, Coppa del Mondo: spettacolare Navarria! Mamma Mara trionfa anche a Barcellona

scherma-mara-navarria-barcellona-bizzi-federscherma.jpg

Super Mara! Navarria è una furia. Dopo Doha vince anche a Barcellona, dove l’anno scorso fu argento. Al termine di una finale al cardiopalma, l’azzurra trionfa 13-12 alla priorità contro la francese Lauren Rambi ed esulta per la seconda volta di fila, consacrandosi di fatto come una delle spadiste da battere verso Rio 2016.

La corsa della friulana è perfetta. 15-7 alla coreana Jinsil Yu al primo turno, 15-14 alla rumena Simona Gherman nel secondo, 15-8 all’estone Kristina Kuusk agli ottavi, 15-14 alla tedesca Alexandra Ndolo ai quarti e 9-8 a un’altra rumena, la forte Ana Maria Branza (da sposata Popescu), in semifinale. A 30 anni, e con un figlio che a marzo ne compirà tre, Mara Navarria si è scoperta cannibale.

Vincere, nella spada femminile, non è affatto semplice. Confermarsi è quasi impossibile. Lo sa bene la bicampionessa del mondo Rossella Fiamingo, oggi out ai sedicesimi contro la russa Lyubov Shutova (poi terza) per 11-12. La siciliana sta faticando, come faticò del resto nel 2014-2015 dopo l’iride di Kazan poi bissato in estate a Mosca. Con le Olimpiadi sullo sfondo si può dunque rimanere ottimisti.

Il Brasile, però, andrà prima conquistato con il contingente completo. E domani è la giornata chiave. La spada femminile italiana a squadre deve recuperare otto punti all’Ucraina, rimanendo anche davanti all’Estonia, tra le ultime tappe di Barcellona e Buenos Aires (12-14 febbraio). Sulla carta il quartetto guidato dal ct Sandro Cuomo è tra i migliori del movimento, ma c’è un blocco psicologico da abbattere. In attesa di sapere se Bianca Del Carretto, influenzata, recupererà o meno per tirare con le compagne, le azzurre si godono un’iniezione di fiducia non da poco.

E chissà cosa direbbe di questa Navarria il maestro Oleg Pouzanov, scomparso proprio alla vigilia del Grand Prix di Doha. Da lì, la friulana ha iniziato a vincere. E non s’è più fermata.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Augusto Bizzi/Federscherma

Lascia un commento

Top