Salto femminile, Coppa del mondo: Takanashi non domina ma vince ancora a Zao

sara-takanashi.jpg

Secondo successo in due giorni, il quinto di fila, per Sara Takanashi. Percorso quasi netto per la giapponese, che quest’anno in Coppa del mondo ha vinto tutte le gare disputate eccetto la prima di Nizhny Tagil.

Nella seconda gara di Zao (HS 105) la nipponica non ha fatto vedere la solita superiorità ma in ogni caso ha chiuso al comando anche la prima delle due serie di salti. A fine gara, per lei, 241,3 punti e allungo importante in ottica classifica generale. Alle sue spalle, con un ritardo di 2 punti e 6 decimi, la slovena Maja Vtic al secondo podio in due giorni dopo aver faticato, e non poco, settimana scorsa a Sapporo. Secondo podio in carriera, tutti conquistati nella trasferta giapponese, per la sua connazionale Ema Klinec. Alle sue spalle l’austriaca Eva Pinkelnig e la giapponese Yuka Seto. Solo sesta Daniela Iraschko-Stolz, lontana da Takanashi e dal podio. Punti importanti lasciati per strada dall’austriaca nell’ideale corsa alla Coppa del mondo in cui era la più vicina a Takanashi nella generale.

Non all’altezza di quanto visto ieri, purtroppo, la prova delle due italiane. Elena Runggaldier, che potrebbe avere nelle gambe un piazzamento a ridosso delle migliori 10, ha chiuso 24esima mentre Evelyn Insam si è classificata 28esima.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Lascia un commento

Top