Pattinaggio di figura, Europei 2016: Cappellini-Lanotte, che spettacolo! Sono primi dopo la short dance

Cappellini-Lanotte-5-Pier-Colombo.jpg

Sono gli azzurri Anna Cappellini e Luca Lanotte a guidare i Campionati Europei di pattinaggio di figura nella prova di danza. Sul ghiaccio della Ondrej Nepela Arena di Bratislava, in Slovacchia, la coppia italiana ha infatti ottenuto il brillante punteggio di 72.31 punti con il programma basato sulle musiche del compositore austro-ungarico Franz Lehár, fermandosi a soli otto centesimi dal primato realizzato agli scorsi Mondiali. I campioni europei ed iridati del 2014 hanno meritato la miglior valutazione sia dal punto di vista tecnico (36.03) che nei components (36.28), e grazie a questa prestazione potranno puntare non solo ad ottenere una quarta medaglia europea consecutiva, ma anche a diventare i primi danzatori azzurri con due ori continentali al collo.

Come si poteva prevedere, i principali avversari di Anna e Luca saranno i francesi Gabriella Papadakis e Guillaume Cizeron, secondi nel primo segmento di gara. I campioni in carica hanno saputo sopperire alla loro assenza dagli scenari internazionali nella prima parte di stagione, facendo segnare un punteggio superiore alla fatidica soglia dei settanta punti (70.74) e fugando dunque ogni dubbio sul loro stato di forma. I giovani danzatori, che si sono esibiti sulle note del compositore polacco Abel Korzeniowski, sono risultati leggermente inferiori agli azzurri nelle due voci del punteggio (35.27 nel tecnico e 35.47 nelle componenti del programma) e restano in piena corsa per la vittoria, anche perché già lo scorso anno dimostrarono di avere il loro punto forte nella free dance.

La lotta per la terza posizione sembra essere riservata alle tre coppie russe, con Ekaterina Bobrova e Dmitri Soloviev che partono con un leggero vantaggio nei confronti di Victoria Sinitsina e Nikita Katsalapov (68.71 contro 68.33), mentre più staccati, ma ancora in ballo per il podio, sono Alexandra Stepanova ed Ivan Bukin (66.65), i medagliati di bronzo di Stoccolma 2015.

Sesti in Svezia un anno fa, gli azzurri Charlène Guignard e Marco Fabbri confermano per ora questo piazzamento, anche se il punteggio di 64.87 resta distante dal personal best di 68.24, con il quale si sarebbero inseriti addirittura nella lotta per il podio. Per loro sono arrivati 32.92 punti di tecnico e 31.95 punti di components. Da segnalare anche il nono posto della milanese Federica Testa, che insieme a Lukáš Csölley rappresenta i padroni di casa della Slovacchia (62.24), mentre non potranno esibirsi nella free dance Misato Komatsubara e Andrea Fabbri: la terza coppia italiana ha chiuso 21ma, prima delle escluse, con 49.56 punti.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pier Colombo

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top