Pattinaggio artistico, Europei 2016: la prova femminile alla ricerca di una nuova campionessa

elena-radionova-fb-page-pattinaggio.jpg

Salvo sorprese, ai Campionati Europei di pattinaggio di figura 2016 si arriverà con il titolo femminile vacante: a Bratislava, infatti, non ci saranno – salvo sorprese – né Elizaveta TuktamyshevaJulia Lipnitskaia, che hanno fallito la qualificazione in occasione dei Campionati Russi. Inserite nella entry list come riserve, le due potrebbero essere schierate solamente in caso di infortunio di una delle tre titolari della loro formidabile nazionale. Oltre alle vincitrici delle ultime due edizioni, sarà assente anche Carolina Kostner: la cinque volte campionessa europea è infatti tornata da poco sul ghiaccio, con un secondo posto ad Osaka, dopo una lunga squalifica.

In base alle prestazioni della stagione in corso, la favorita dovrebbe essere la giovanissima Evgenia Medvedeva, classe 1999, campionessa mondiale junior in carica e reduce dalla straordinaria vittoria della Finale di Grand Prix a Barcellona. La moscovita dovrà vedersela soprattutto con le connazionali Elena Radionova ed Anna Pogorilaya, per un podio che sarà probabilmente tutto russo, proprio come un anno fa a Stoccolma. Radionova e Pogorilaya avranno dalla loro proprio l’esperienza della passata edizione, quando si classificarono rispettivamente seconda e terza, e potranno usare quest’arma contro una Medvedeva che quest’anno ha davvero stupito tutti. Le due, peraltro, saranno le uniche pattinatrici tra le iscritte a vantare già una medaglia in questa competizione, visti anche i recenti ritiri della finlandese Kiira Korpi e l’assenza della georgiana Elene Gedevanishvili.

Alle spalle delle russe si attende una conferma da parte della svedese Joshi Helgesson, quarta nell’edizione di casa davanti alla sorella Viktoria, che invece ha smesso con l’agonismo. Occhio anche alla rivelazione del 2015, la lettone Angelina Kučvaļska, che fu settima, ed alla francese Maé-Bérénice Meité, sempre consistente nei grandi appuntamenti.

Ottava un anno fa, Roberta Rodeghiero proverà a migliorare questo piazzamento sull’onda del terzo posto nel programma corto del Trophée Bompard. Con la pattinatrice di Asiago ci sarà anche la due volte campionessa nazionale Giada Russo, che lo scorso anno esordì nella rassegna europea con una 28ma posizione assolutamente da incrementare.

CLICCA SU PAGINA 2 PER LA ENTRY LIST COMPLETA DELLE DONNE

Lascia un commento

Top