Pallanuoto femminile, Europei 2016: le pagelle del Setterosa. Gorlero paratutto, ottima Emmolo

giulia-emmolo-claudio-valente-autorizzazione-FIN.jpg

Vittoria per 9-8 della nazionale italiana femminile di pallanuoto ai Campionati Europei di Belgrado (Serbia) contro la Spagna nel match decisivo per assegnare il primo posto nel girone B e affrontare la Grecia ai quarti di finale. Di seguito le pagelle delle azzurre.

GORLERO Giulia, voto 8: non a caso viene considerata tra i portieri più forti al Mondo. Intuisce prima, è sempre ben posizionata e ha riflessi eccezionali. Almeno 3 parate decisive e di assoluta difficoltà per lei in un match le cui uniche sbavature sono arrivate in fase di costruzione. Per il resto fa sembrare facili interventi nemmeno ponderabili per altri portieri.

TABANI Chiara, voto 6,5: solito apporto solido con belle giocate in fase difensiva, quello che le si richiede. Si vede poco in attacco ma fa il suo in maniera egregia.

GARIBOTTI Arianna, voto 6: ha le polveri bagnate rispetto alle ultime uscite e si fa vedere sopratutto in fase difensiva dove aggredisce le avversarie senza lasciare respiro.

QUEIROLO Elisa, voto 6,5: anche per lei le cose migliori arrivano in difesa, dove se la cava nel migliore dei modi contro le iberiche. Più difficoltoso l’approccio dall’altro lato del campo.

RADICCHI Federica, voto 6,5: aggredisce le avversarie e non lascia respiro. Questo purtroppo si tramuta in falli che condizionano il suo match.

AIELLO Rosaria, voto 7: rispetto ai primi match è tutta un’altra storia per la caratura delle avversarie. Lotta come un leone a centro area, faticando a trovare gli spazi per rendersi pericolosa pur con un paio di buone giocate da segnalare. A fine terzo quarto colpo di classe nell’unica vera occasione avuta che permette al Setterosa di prendere due gol di vantaggio nel momento migliore possibile.

CLICCA A PAGINA 2 PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

Lascia un commento

Top