Pallanuoto, Europei 2016: si comincia! Domani Italia-Germania, il Settebello vuole Rio

37783ece80616a41a7755515306bd537_XL1.jpg

Tanta attesa, moltissimi raduni di preparazione: è arrivato il momento di debuttare. Domani alle ore 18.45 alla piscina Kombank Arena di Belgrado (Serbia) il Settebello affronta nell’esordio dell’Europeo la Germania. La compagine guidata da Sandro Campagna vuole iniziare al meglio nella competizione continentale: l’obiettivo è salire sul podio ma, soprattutto, arrivare davanti alle rivali per l’ambita corsa all’ultimo pass per le Olimpiadi di Rio 2016.

Il ct siciliano ha diramato negli ultimi giorni del 2015 la sua rosa di convocati (clicca qui per i 13 azzurri). Dopo diverse manifestazioni all’insegna della giovane età complessiva, Campagna ha preferito puntare sull’esperienza per provare a raggiungere i Giochi Olimpici. Tre cambi rispetto ai Mondiali di Kazan: sono stati inseriti il mancino Valentino Gallo, l’attaccante Christian Presciutti e il centroboa francese (naturalizzato italiano) Michael Bodegas. Importante mantenere la compattezza difensiva, dimostrata nelle ultime competizioni, aggiungendo un miglior gioco offensivo, soprattutto con l’uomo in più.

Italia ovviamente nettamente favorita nel primo incontro della Pool contro i teutonici. Ricordiamo che le altre nazionali presenti nel girone sono Romania e Georgia, ampiamente alla portata di Tempesti e compagni. Queste le parole del ct azzurro alla FIN: “Noi utilizziamo tutte le partite per crescere. E’ avvenuto in World League, in Australia, nel common training con la Germania, in Ungheria. Abbiamo lavorato molto al video. Ho mostrato ai giocatori gli errori commessi e provato e riprovato in allenamento i movimenti. La qualità del gioco ne ha tratto giovamento. Al di là del risultato, che mi aspetto sempre positivo fino ai quarti, l’importante sarà studiare e correggere gli errori che emergeranno partita dopo partita perché le vittorie troppo facili mascherano i problemi. Le prime partite saranno importanti per arrivare ai quarti di finale al top della condizione psico-fisica. Il gruppo ha consapevolezza, è concentrato, conosce l’obiettivo. Mi sono piaciuti molto l’attitudine al sacrificio, l’adattamento alla preparazione intensa malgrado le feste natalizie. Vedo i ragazzi sereni e pronti a superare le difficoltà”.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui per mettere “Mi piace” a Pallanuoto Italia

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Deepbluemedia

Lascia un commento

Top