Pallanuoto, Europei 2016: Italia-Montenegro, domani si fa sul serio nei quarti di finale

can_21-e1438606210120.jpg

Inizia il vero Europeo di pallanuoto maschile a Belgrado. Fino ad ora il Settebello ha vinto tutti gli incontri giocati, seppur con avversari nettamente alla sua portata, da domani non si può più scherzare. Il Settebello scende in acqua alle ore 18.45 nella Kombank Arena per i quarti di finale contro il Montenegro: un successo vorrebbe dire un passo avanti verso le medaglie e, soprattutto, verso il pass per le Olimpiadi di Rio 2016.

Il Settebello, vista la qualità della sua rosa, i risultati recenti e l’inizio di questa competizione continentale, parte con il ruolo di favorita. Gli innesti di Christian Presciutti e Michael Bodegas hanno dato il cambio di passo tanto atteso nell’ultimo biennio. Il Montenegro invece sembra leggermente in calo nelle ultime stagioni e rischia seriamente di non qualificarsi ai Giochi olimpici. Gli ex slavi hanno battuto negli ottavi la Francia per 11-6, mentre gli azzurri si sono imposti nettamente sulla Turchia.

Senza dubbio però sarà un incontro molto combattuto. Sandro Campagna al solito ha preparato la partita al meglio, studiando gli avversari. Tempesti e compagni dovranno arginare i soliti noti: Radovic, Brguljan, Janovic e il fenomeno Ivovic, oltre ad un Vukcevic che sembra particolarmente ispirato. Importante sarà mettere in acqua le nostre migliori caratteristiche: difesa molto chiusa e ripartenze veloci.

Queste le parole di Campagna: “Abbiamo raggiunto i quarti di finale e sono queste le partite che fanno crescere una squadra; che si giocano con l’adrenalina a duemilla, con passione e determinazione. Siamo preparati e sono sicuro che sarà una grande partita. Il Montenegro è una squadra che ha grandissime doti individuali. Il nuovo allenatore Gojkovic ha cercato di portare nuove idee. La squadra produrrà un gioco abbastanza chiaro: proverà tanti isolamenti, uno contro uno per sfruttare le qualità individuali di Nikola e Mladan Janovic, di Ivovic, di Jokic, di Brguljan e Radovic. Dobbiamo preparare la partita nel minimo dettaglio, ma anche loro dovranno preoccuparsi dell’Italia”.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui per mettere “Mi piace” a Pallanuoto Italia

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Deepbluemedia

Lascia un commento

Top