Pallanuoto, Europei 2016: altra beffa per il Settebello. Il Montenegro vince 10-7

can_21-e1438606210120.jpg

Dopo Barcellona 2013, arriva un’altra beffa per il Settebello. Nei quarti di finale dell’Europeo di Belgrado l’Italia esce sconfitta con il Montenegro per 10-7, nonostante partisse con il ruolo di favorita. Gli azzurri dicono addio dunque anche al pass olimpico diretto per Rio: ora dovranno passare dal torneo preolimpico casalingo. Dopo una competizione continentale giocata alla perfezione, arrivati allo scontro decisivo, Tempesti e compagni non sono riusciti a mantenere le promesse e si sono arresi alla forza fisica degli ex slavi.

Parte forte l’Italia, subito a segno con Presciutti in superiorità, ma si capisce sin dall’inizio che il match è davvero duro. Il Montenegro impatta e ci sorpassa per due volte, nonostante il momentaneo 2-2 di Francesco Di Fulvio. Il secondo quarto è un disastro in casa Italia: i montenegrini vanno sul 4-2, i ragazzi di Campagna invece non riescono proprio a trovare la via della porta. Il Settebello prova a cambiar passo nel terzo quarto: le reti di Luongo e Bodegas ci danno speranza, ma il Montenegro ci punisce in ogni occasione. Un break nei primi due minuti del tempo finale ci fa sperare ancora, ma il Montenegro è implacabile. Brutta partita per gli azzurri che escono sconfitti.

Italia-Montenegro 7-10

Italia: Tempesti 0, F. Di Fulvio 2, N. Gitto 0, Figlioli 1, Giorgetti 0, Bodegas 1, Giacoppo 0, Gallo 0, C. Presciutti 1, S. Luongo 1, Aicardi 1, Baraldi 0, Del Lungo 0. All. Alessandro Campagna

Montenegro: Lazovic 0, Brguljan Drasko 0, Paskovic 0, Petrovic 1, Brguljan Darko 2, Radovic 2, Janovic M. 0, Janovic N. 4, Ivovic 0, Misic 0, Vukicevic 0, Jokic 1, Scepanovic 0. All. Vladimir Gojkovic

Arbitri: Schwartz (isr), Alexandrescu (rou)

Note

Parziali: 2-3 0-1 3-4 2-2 Nel Montenegro in porta il n 13 Scepanovic. Usciti per limite di fallo Drasko Brguljan a 4’48” e Petrovic a 5’30” del terzo tempo, Vukcevic a 2’33” e Radovic a 7’27” del quarto tempo. Ammonito Campagna per proteste a 7’55” del terzo tempo. Superiorità numeriche: Italia 4/16 + un rigore e Montenegro 5/8 + un rigore. Spettatori 1500 circa

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui per mettere “Mi piace” a Pallanuoto Italia

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Deepbluemedia

Lascia un commento

Top