Pallamano, Qualificazioni Mondiali 2017: Italia sconfitta con onore dalla Romania

turkovic-FIGH.jpg

La Nazionale italiana di pallamano maschile chiude con una sconfitta la sua avventura nelle Qualificazioni ai Mondiali di Francia 2017. E’ la Romania a sconfiggere gli azzurri al Pala San Giacomo di Conversano con il punteggio di 28-30, ma i ragazzi di Fredi Radojkovic hanno espresso un ottimo gioco, sfiorando addirittura la vittoria.

Primo tempo ricco di spettacolo ed ottime giocate da parte degli azzurri, che passano subito in vantaggio con la rete di Mario Sporcic. Ne segue una serie di due parziali di 2-0 da ambo le parti, con il punteggio che si stabilizza sul 5-4 dopo i primi 10′. Il gol del 6-4 di Dean Turkovic sembra essere il preludio ad un allungo, ma la Romania riesce ad impattare sul 6-6 con Sadoveac. E’ un’Italia bella e grintosa, capace di reggere l’equilibrio anche don due uomini in meno, scontando un passivo di appena due reti sul 8-10. Si torna al 7 contro 7 e sale in cattedra capitan Pasquale Maione. Il pivot della Junior Fasano, alla centesima presenza con la selezione del Bel Paese, segna in tutto 5 reti nella prima frazione, raccogliendo gli ottimi suggerimenti di uno straripante Sporcic. Tuttavia, gli azzurri non riescono a ristabilire la parità fino al 25′, grazie alla rete del 13-13 siglata dal rientrante Riccardo Stabellini. Maione e Sporcic riescono nuovamente a tenere l’equilibrio e nel finale arriva addirittura il vantaggio 16-15 firmato dal conversanese Carlo Sperti.

Se il finale di primo tempo è stato un monologo azzurro, lo è ancora di più l’inizio del secondo. La Nazionale rientra in campo con gli occhi della tigre, realizzando un parziale di 3-0 nei primi tre minuti. Il tempo scorre ed i ragazzi di Fredi Radojkovic giocano la miglior pallamano di queste ultime uscite; Valerio Sampaolo abbassa la saracinesca tra i pali, Mario Sporcic crea un gioco fluido e veloce che manda alla rete i terzini Stabellini e Rubino. La firma del 25-23 è infatti proprio del mancino della Junior Fasano, che porta gli azzurri sul +2 a dieci minuti dal termine. Tornano però i problemi di tenuta atletica. La Nazionale crolla per 5 minuti sia in attacco che in difesa, cedendo il vantaggio ai rumeni, avanti 25-27 al 25′. Lo stupendo tiro a volo di Gianluca Dapiran regala spettacolo al pubblico e speranza agli azzurri, ma al 60′ il tabellone recita 28-30 in favore dei giallo-rossi.

Un’altra sconfitta, la quarta consecutiva in questo avvio di 2016, ma i segnali sono più che incoraggianti. La rappresentativa italiana ha infatti giocato alla parti contro una formazione sicuramente superiore, capace di sconfiggere l’Austria appena due giorni fa a Baia Mare. E’ vero, un leggero cedimento fisico c’è stato, ma stavolta non si può parlare di tracollo. La gestione Radojkovic sembra finalmente dare i suoi frutti e speriamo che questo sia soltanto la prima di tante ottime prestazioni.

L’italia chiude dunque con 2 punti in classifica, mentre la Romania allunga a quota 10 e spera in una sconfitta dell’Austria contro la Finlandia.

Il tabellino della gara:

16 gennaio 2016 a Conversano
h 18:30 | Italia – Romania 28-30 (p.t. 16-15)
Italia: Sampaolo, Vaccaro 2, Rubino 4, Maione 6, Brzic, Turkovic 4, Sporcic 5, Postogna, Fovio, Martino, Sperti 3, Dapiran 1, Anici, Parisini, Stabellini 3. All: Fredi Radojkovic
Romania: Iancu, Bera 1, Mocanu 6, Ramba 2, Irimus, Toma, Ghionea 8, Racotea 1, Sadoveac 3, Iancu, Fenici, Novanc, Csepreghi 3, Stavrositu 1, Onyejekwe 5. All: Omer Aihan
Arbitri: Bojan Lah (SLO) – David Sok (SLO)
Delegato EHF: Kyriakos Kaplanis (CYP)

La classifica attuale del Gruppo 2:

Romania 10 pti, Austria 8, ITALIA 2, Finlandia 2

Foto: FIGH

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianni.lombardi@oasport.it

Lascia un commento

Top