Pallamano, Europei maschili 2016: numeri e curiosità della manifestazione

pagina-fb-ehf-euro-1.jpg

Siamo ormai ai nastri di partenza di una nuova edizione degli Europei di pallamano maschile. Dopo aver analizzato le favorite e le outsiders della rassegna continentale, andiamo dunque a svelarvi i numeri, i record e le curiosità che ci accompagneranno in queste due settimane di gare.

12: quella polacca è la dodicesima edizione dei Campionati Europei maschili.

4: il numero di vittorie della Svezia, maggior conquistatrice di trofei continentali. Gli scandinavi hanno infatti conquistato l’edizione inaugurale in Portogallo nel 1994, oltre le tre consecutive dal 1998 al 2002.

16: le nazionali al via, divise in 4 gironi da 4.

50: le reti messe a segno dallo spagnolo Joan Canellas, capocannoniere della scorsa edizione.

61: i gol segnati dal macedone Kiril Lazarov nell’edizione del 2012. Si tratta del record di reti realizzate in una singola edizione.

18: l’età del più giovane convocato: il francese Benoît Kounkoud, nato il 19 febbraio 1997.

39: gli anni di età invece del meno giovane dell’Europeo, ovvero il portiere, anche lui francese, Thierry Omeyer, nato il 2 novembre 1976.

94: la più alta percentuale di giocatori provenienti da squadre della stessa nazione. A detenere questo record sono le selezioni di Germania ed Ungheria, con 17 elementi sui 18 totali.

210: i centimetri del tedesco Flinn Lemke, il più alto del torneo.

175: i centimetri invece del più “basso”, ovvero l’ungherese Péter Hornyák.

325: le presenze in nazionale di Thierry Omeyer. Il francese è in assoluto il recordman di questo Europeo in questa speciale classifica.

1677: le reti in nazionale islandese di Guðjón Valur Sigurðsson. L’ala del Barcellona (dalla prossima stagione al Rhein Neckar Lowen) detiene il primato assoluto tra i partecipanti all’Europeo.

89: il numero di maglia più alto utilizzato da un giocatore. E’ il norvegese Espen Lie Hansen ad indossarla, che corrisponde anche al suo anno di nascita.

12: il numero dei giocatori del Vardar. La squadra macedone è infatti la più rappresentata in questo Europeo.

Foto: pagina Facebook EHF EURO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianni.lombardi@oasport.it

Lascia un commento

Top