Pallamano, Europei maschili 2016: debutto positivo per Spagna e Danimarca

palmarsson-pagina-fb-ehf-euro.jpg

Si è giocata oggi la seconda giornata dei 12esimi Campionati Europei di pallamano maschile, in corso in Polonia fino al 31 gennaio prossimo. Anche nelle quattro gare odierne non è mancato lo spettacolo, con le sfide dei gruppi C e D. Andiamo dunque ad analizzare i risultati.

Esordio positivo per l’Ungheria, che ha sconfitto il Montenegro con il punteggio di 32-27. Con Laszlo Nagy tenuto ad una rete, è il 20enne Bence Banhidi l’eroe della squadra magiara, avendo messo a segno 7 realizzazioni. Importante prestazione anche del portiere Roland Mikler, decisivo nei momenti più caldi della partita.

Due punti anche per la Spagna, vincitrice per 32-29 sulla rimaneggiata Germania. I teutonici, privi di Gensheimer e Groetzki, si sono affidati alle giocate del terzino Christian Dissinger, autore di 6 reti. Le furie rosse, però, hanno dimostrato ancora una volta di essere una delle favorite alla vittoria finale grazie all’ampia rosa che ha a disposizione mister Cadenas. Top scorer della sfida l’ala sinistra Valero Rivera con 7 reti, realizzate in altrettante conclusioni.

Debutto con vincente per la Danimarca, giustiziera della Russia per 31-25. Per la stella Mikkel Hansen 4 gol in 8 conclusioni, ma la consapevolezza di poter contare su ottimi compagni di squadra.

Sfida pirotecnica tra Svezia e Slovenia, risolta negli ultimi minuti dagli scandinavi. A fine primo tempo il punteggio era infatti di 16-9 per i giallo-blu, ma un recuperato Dragan Gaijc è riuscito a compiere la rimonta fino al 20-20. Bombac e compagni hanno poi mollato la presa nel finale, cedendo per 23-21.

Foto: pagina Facebook EHF EURO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianni.lombardi@oasport.it

Lascia un commento

Top