Olimpiadi Rio 2016: le speranze di medaglia dell’Italia. Le percentuali


4 senza canottaggio Federcanottaggio

 

 

 

 

 

 

 

 

CLICCA QUI PER LE SPERANZE DI MEDAGLIA A FINE LUGLIO 2016

Mancano 189 giorni all’inizio delle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016. Quante medaglie potrà vincere l’Italia? Sarà possibile avvicinarsi al brillante bottino di Londra 2012, quando si materializzarono 28 podi complessivi, di cui 8 ori, con tanto di lusinghiera ottava piazza nel medagliere finale?

Andiamo a vedere la situazione, ad oggi, dei singoli sport. Per ognuno di essi abbiamo previsto tre/quattro ipotesi con un numero preciso di allori ipotizzabili, al fianco dei quali abbiamo stimato una percentuale. Buona lettura.

ATLETICA

In primis servirà conoscere l’esito dell’indagine ‘Olimpia’ che ha portato ben 26 azzurri al deferimento per mancata reperibilità ai controlli anti-doping. Tra i coinvolti troviamo nomi di spicco come Fabrizio Donato, Daniele Greco, Daniele Meucci e Ruggero Pertile.
Dopo gli ultimi disastrosi Mondiali, risulta arduo pensare ad un’atletica italiana in grado di accaparrarsi una o più medaglie a Rio. Ciò nonostante le occasioni non mancheranno. Pensiamo alla maratona con Valeria Straneo e lo stesso Meucci, senza dimenticare la marcia con Anna Eleonora Giorgi, Elisa Rigaudo ed Antonella Palmisano. Tutto da verificare, poi, il rientro di Alex Schwazer dopo quasi 4 anni di squalifica: sarà il jolly della spedizione? Lo stesso Daniele Greco viene da oltre due anni di infortuni a catena, mentre Alessia Trost finora non è riuscita a compiere l’atteso salto di qualità. Qualche chance nel salto in alto maschile con Marco Fassinotti e Gianmarco Tamberi, a patto di trovare la giornata della vita proprio a Rio. Oggi, 29 gennaio 2016, metteremmo la firma per una medaglia dell’atletica tricolore alle Olimpiadi, che eguaglierebbe il risultato di Londra 2012 (quando Donato fu bronzo nel salto triplo).

1) 0 medaglie: 50% 2) 1 medaglia: 35% 3) 2 medaglie: 10% 4) Più di 2 medaglie: 5%


BADMINTON

1) 0 medaglie: 100%

BEACH VOLLEY

L’Italia non ha mai vinto una medaglia nel beach volley alle Olimpiadi. Serve dunque un’impresa storica, ma la sensazione è che questa volta ci si possa provare. In campo maschile il Bel Paese può contare su due coppie di assoluto spessore come Lupo-Nicolai e Ranghieri-Carambula, certamente in grado di puntare alle semifinali, pur in un contesto dalla concorrenza spietata. Qualche chance, anche se più ridotta, in campo femminile con Marta Menegatti e Viktoria Orsi Toth.

1) 0 medaglie: 50% 2) 1 medaglia: 49% 3) Più di una medaglia: 1%

BMX

1) 0 medaglie: 100%

CANOA VELOCITA’

Attualmente nessun equipaggio azzurro è ancora qualificato per le Olimpiadi. Seppur in crescita, soprattutto in campo maschile, l’Italia resta molto lontana dalle nazioni di riferimento. Tuttavia potrebbero stupire Giulio Dressino e Nicola Ripamonti nel K2 1000 metri, a patto di riuscire a staccare il pass a cinque cerchi: si tratta di un equipaggio che ha già dimostrato di possedere le potenzialità per ambire ad una top5.

1) 0 medaglie: 85% 2) 1 medaglia: 15% 3) Più di una medaglia: 0%

CANOA SLALOM

Quasi tutte le speranze di medaglia saranno riposte nel K1 maschile, dove con ogni probabilità sarà schierato il campione olimpico Daniele Molmenti, uomo da grandi appuntamenti. Una sorpresa potrebbe giungere dal K1 femminile se dovesse venire selezionata l’italo-tedesca Steffy Horn, atleta discontinua, ma in grado di giocarsela con chiunque se in giornata buona.

1) 0 medaglie: 50% 2) 1 medaglia: 45% 3) Più di una medaglia: 5%

CANOTTAGGIO

Caliamo l’asso del 4 senza senior campione del mondo. Per il resto, tante incognite. I tecnici dovranno valutare la miglior composizione degli equipaggi nei pesi leggeri (doppio e 4 senza hanno dimostrato di valere una finale, ma non una medaglia), ma anche nel 4 di coppia senior non ancora qualificato. Qualora dovesse ricomporsi il doppio senior di Fossi-Battisti, sarebbe certamente una barca da medaglia. Auspicabile un ritorno al vertice delle campionesse Marta Milani ed Elisabetta Sancassani nel doppio pl, entrambe reduci da un 2015 costellato da infortuni.

1) 0 medaglie: 20% 2) 1 medaglia: 40% 3) 2 medaglie: 30% 4) Più di 2 medaglie: 10%

CLICCA PAGINA 2 PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

Tag

Lascia un commento

Top