Nuoto, Euro-Meet Lussemburgo 2016: Hosszu e Stjepanovic in evidenza. Bene Carraro e Toniato

Katinka-Hosszu-nuoto-foto-pagina-fb-berlin-2014.jpg

Nella seconda giornata del 18° Euromeet del Lussemburgo in grande evidenza, come da previsione, Katinka Hosszu, vittoriosa in tre gare quest’oggi: 200m stile libero (1’56″81), 100m dorso (1’00″00) e 200m misti (2’10″70). Un tris nel quale la magiara ha messo in evidenza la consueta resistenza alla sforzo su livelli eccellenti, visto il periodo di preparazione. Da rilevare anche le prestazioni di altri atleti attesi alla vigilia: il serbo Velimir Stjepanovic che sui 200 stile si è aggiudicato il successo in 1’46″10 (record del meeting), Laszlo Cseh protagonista nei 200 misti (1’59″01) e 200 farfalla (1’56″58) e il velocista britannico Ben Proud, unico a abbattere il muro dei 22″ sui 50m stile (21″95).

In chiave azzurra, da sottolineare le buone prove di Martina Carraro e Andrea Toniato. I due ranisti si sono ben disimpegnati, nei 50 metri, con la genovese vittoriosa in 31″28 e l’allievo di Tamas Gyertyanffy secondo in 28″06. Avendo citato Gyertyanffy non possiamo che analizzare quanto fatto in acqua anche da Fabio Scozzoli, presente nella vasca lussemburghese in cerca di conferme sul lavoro svolto. Ebbene il quinto tempo in 28″29 è sintomo che la fase di carico si fa decisamente sentire nelle braccia dell’emiliano il cui focus sarà la distanza dei 100m in funzione olimpica. Discreta il crono di Alice Mizzau, sui 200 stile, vittoriosa nella finale B in 2’02″02 mentre interlocutoria la prestazione di Luca Leonarsi sui 50m in 23″39 nono nella finale vinta da Proud.

RISULTATI COMPLETI

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: pagina FB Katinka Hosszu

Lascia un commento

Top