Moto3, ora o mai più per Bastianini, Fenati ed Antonelli. Unico obiettivo il titolo iridato

Enea-Bastianini-Moto3-Pagina-FB-Bastianini.jpg

La stagione 2016 della categoria Moto3 rappresenta probabilmente il crocevia per le future carriere di tre nostri giovani connazionali: Enea Bastianini, Romano Fenati e Niccolò Antonelli. Grazie a loro l’Italia sembra aver ritrovato una generazione di talenti cristallini, nella speranza che dalla prossima kermesse iridata possano darsi battaglia per il titolo. I tre centauri italiani possono realmente ambire alla vittoria finale?

Bastianini, 18enne nativo di Rimini, nella passata edizione del Campionato Mondiale è stato il pilota che più si è avvicinato al titolo, portando la sua Honda del Team Gresini sul terzo gradino del podio della classifica finale. Con una vittoria in quel di Misano, cinque podi ed appena tre ritiri, il romagnolo ha destato un’ottima impressione riguardo a maturità e consapevolezza delle sue doti. Allontanante e smentite le lusinghe del Team Estrella Galicia, Enea ha confermato e rafforzato il rapporto con Fausto Gresini, Il talento azzurro pare sia stato ricompensato con le giuste modifiche ed innovazioni meccaniche ed elettroniche, come evidenzia lo stesso Bastianini a margine degli scorsi test di Valencia: “Sono soddisfatto perchè abbiamo lavorato su tutte le aree della moto. Contento sia del giro secco che del passo gara, abbiamo già buoni riscontri. Spero che febbraio arrivi in fretta per risalire in sella”. Febbraio è alle porte, la voglia di Enea dovrà essere scaricata nell’arco di tutta la stagione, che potrebbe rivelarsi quella della definitiva esplosione.

Per Fenati, ventenne di Ascoli Piceno, sarà la quinta ed ultima occasione nel Campionato di Moto3. Lo Sky Racing Team VR46 ha infatti già annunciato il suo balzo nella categoria superiore a partire dal 2017. Romano è chiamato quindi a dare tutto per conquistare il titolo. 4° nel 2015, con la vittoria di Le Mans, due podi ed una regolarità da top rider, Fenati ha indubbiamente tutte le carte in regola per provarci, e ne è ben consapevole. “Come ogni anno parto per vincere, non penso a far numero. Il passaggio in Moto2 mi carica ancor più di responsabilità. Per me sono gli stimoli giusti”. Anche l’occasione è quella giusta, Fenati partirà con gli occhi degli addetti ai lavori puntati.

Per Antonelli, ventenne di Cattolica, la stagione 2016 potrebbe rivelarsi quella della definitiva consacrazione. Due vittorie (Rep.Ceca e Giappone) e due podi nel passato Mondiale, che gli hanno permesso di chiudere al 5° posto nella classifica generale, certificano la netta crescita del talento azzurro. In sella ad una Honda del Team Ongetta Rivacold, Niccolò si appresta a vivere una stagione da protagonista, anche se la concorrenza è tanta. “La voglia di ripetersi e fare qualcosa di importante cresce giorno dopo giorno. La concorrenza è sempre spietata. Fenati, Bastianini, Binder, Quartarato, Navarro sono piloti che già si trovano bene con i loro team e daranno il massimo per conquistare podi e vittorie”. Antonelli è stato rallentato dai problemi ad una clavicola durante la preparazione invernale, ma già per i test è pronto a stampare tempi da sogno.

Le credenziali per assistere ad una lotta tricolore ci sono tutte, bisogna solo attendere lo start ufficiale della stagione 2016!

Foto: pagina Facebook Enea Bastianini

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top