Judo, Grand Prix L’Avana 2016: primo grande appuntamento verso Rio. Italia presente


Judo - Antonio Ciano 2

Dal 22 al 24 gennaio, L’Avana ospiterà per la seconda volta un Grand Prix di judo, dopo il successo dell’edizione del 2014. Questa volta, però, la novità riguarderà la partecipazione di otto rappresentanti azzurri, visto che l’Italia non aveva partecipato all’edizione inaugurale del torneo cubano. Rispetto ai nove convocati iniziali, dunque, dobbiamo registrare il forfait di Valentina Moscatt, che non ha ancora recuperato dall’infortunio patito a fine 2015. In totale, è prevista la partecipazione di 69 Paesi, tra i quali mancano Giappone e Corea del Sud, mentre saranno presenti Francia, Georgia, Brasile e la Russia di Ezio Gamba, che arriverà proprio dopo un training camp tenuto nel Paese che ospiterà i prossimi Giochi Olimpici. Dopo l’African Open di Tbilisi, dunque, il torneo caraibico rappresenterà una nuova tappa di avvicinamento per Rio 2016, trattandosi del primo Grand Prix del nuovo anno.

Al maschile, Elio Verde dovrebbe beneficiare della testa di serie numero sette nella categoria 66 kg, dove il favorito sarà il francese Loïc Korval, con il fine di rafforzare il suo piazzamento in ottica qualificazione olimpica. Anche Antonio Ciano (81 kg) avrà come obiettivo quello di conquistare punti per mantenere la qualificazione olimpica virtuale, invertendo la rotta rispetto ad un finale di stagione che lo ha visto perdere qualche posizione: il capitano azzurro, inoltre, inaugurerà proprio a L’Avana la partnership con l’azienda veronese RobertoZenoSpa, brand già impegnato da tempo nell’ambiente sportivo, che vestirà il judoka di Ercolano per questa stagione olimpica. Diverso il discorso per Andrea Regis ed Enrico Parlati: i due rappresentanti della categoria 73 kg non solo devono rincorrere gli avversari internazionali, ma saranno anche in lotta diretta fra loro, anche se il piemontese ha allungato il proprio margine dopo il podio Di Tunisi. Carmine Di Loreto (60 kg), infine, viene confermato come numero uno della categoria di peso più bassa.

Tra le iscritte del settore femminile figura Assunta Galeone (78 kg), reduce da un infortunio patito nella seconda parte 2015, che dunque sembra essersi finalmente ristabilita ed in grado di riprendere la corsa verso il sogno olimpico: a Cuba sarà accreditata dell’ottava testa di serie di un seeding guidato dalla campionessa olimpica, la statunitense Kayla Harrison. In assenza di Edwige Gwend, alla quale sarà concesso un meritato riposo, gli occhi degli appassionati italiani saranno tutti puntati su Odette Giuffrida (52 kg), che in base alle iscrizioni attuali dovrebbe partire come testa di serie numero tre alle spalle della tedesca Mareen Kräh e della turkmena Gulbadam Babamuratova, rivelazione del 2015. Appuntamento fondamentale, invece, per Giulia Quintavalle: la campionessa olimpica di Pechino 2008 deve iniziare a collezionare piazzamenti di un certo rilievo se vorrà essere ancora protagonista di una rassegna a cinque cerchi.

Small animated flag of Italy CONVOCATI

UOMINI: Carmine Maria Di Loreto (60 kg), Elio Verde (66 kg), Andrea Regis (73 kg), Enrico Parlati (73 kg), Antonio Ciano (81 kg)

DONNE: Odette Giuffrida (52 kg), Giulia Quintavalle (57 kg), Assunta Galeone (78 kg)

CLICCA SU PAGINA 2 PER I CONVOCATI DELLE PRINCIPALI NAZIONALI STRANIERE

Lascia un commento

Top