Judo, Grand Prix L’Avana 2016: Galeone bronzo nell’ultima giornata

Judo-Assunta-Galeone.jpg

Dopo le due medaglie conquistate nella prima giornata da Odette Giuffrida ed Elio Verde, è stata Assunta Galeone a raggiungere il terzo gradino del podio nell’ultimo giorno di competizioni al Grand Prix de L’Avana 2016, ottenendo punti importanti in ottica qualificazioni olimpiche. Il programma prevedeva tre categorie maschili (90 kg, 100 kg, +100 kg) e due femminili (78 kg, +78 kg).

La ventinovenne della categoria 78 kg aveva la responsabilità di essere l’unica azzurra impegnata nelle cinque categorie di domenica, ma ha iniziato subito in modo convincente con un waza-ari messo a segno sulla mongola Lkhamdeg Purevjargal. Un risultato importante per rompere il ghiaccio, visto che Galeone era rimasta lontana dai tatami a lungo per un infortunio, e che le ha permesso di restare fiduciosa anche dopo la sconfitta per ippon subita ai quarti di finale contro la campionessa olimpica in carica, la statunitense Kayla Harrison. Ai ripescaggi, infatti, la campana ha sconfitto in meno di due minuti la russa Anastasiya Dmitrieva, mentre nel combattimento per il bronzo ha subito realizzato uno yuko, prima di chiudere la pratica per ippon contro la forte britannica Natalie Powell, numero tre del tabellone. Con questo risultato Galeone ritrova il podio in un Grand Prix, che le mancava dal terzo posto ottenuto ad Astana nel 2014.

La vittoria è andata alla venticinquenne ungherese Abigél Joó, due volte campionessa europea, che ha approfittato di uno shido per battere la favorita Harrison in semifinale, per poi imporsi con un ippon sulla tedesca Luise Malzahn. La statunitense Harrison avrebbe comunque ottenuto il bronzo, salendo sul terzo gradino del podio assieme all’azzurra Galeone.

Attesissima dal pubblico di casa, Idalys Ortiz non ha tradito le aspettative, andando a vincere la medaglia d’oro nella categoria +78 kg. La campionessa olimpica di Londra 2012 non si era mai imposta prima in un Grand Prix, ma questa volta la cubana è riuscita a sconfiggere per ippon la francese Lucie Louette-Kanning, atleta proveniente dalla categoria di peso inferiore, nella quale fu anche campionessa europea. Sul terzo gradino del podio sono salite la messicana Vanessa Zambotti e l’ucraina Svitlana Iaromka.

Successo cubano anche nella categoria 90 kg maschile, dove ha trionfato il campione mondiale del 2013, Asley González. Oramai pienamente ripresosi dall’infortunio che lo aveva condizionato nel 2014 ed in parte del 2015, il ventiseienne ha ritrovato quella medaglia d’oro che gli mancava proprio dal suo successo iridato. In finale, uno shido gli è stato sufficiente per battere il numero uno del tabellone, l’ungherese Krisztián Tóth, e vincere così il suo secondo Grand Prix della carriera dopo quello di Miami nel 2013. Al terzo posto si sono classificati due sorprendenti judoka, lo svizzero Ciril Grossklaus ed il serbo Aleksandr Kukolj.

Vincitore del Grand Prix di Tbilisi nel 2014, l’ucraino Artem Bloshenko ha ottenuto la seconda medaglia d’oro della carriera in una prova di questo titolo a quasi trentuno anni di età. Partito come numero otto del tabellone, Bloshenko ha approfittato dell’eliminazione precoce del numero uno del seeding, l’azero Elmar Gasimov, ed ha raggiunto la finale, dove si è imposto per ippon sul tedesco Karl-Richard Frey. Delusi per Gasimov, gli azeri hanno comunque potuto festeggiare il terzo posto di Elkhan Mammadov, medagliato di bronzo al pari dell’ungherese Miklós Cirjenics.

Il programma della seconda edizione del Grand Prix cubano si è concluso con la massima categoria di peso, la +100 kg, che ha premiato il russo Renat Saidov. Il ventisettenne ha messo a segno quattro ippon in altrettanti incontri disputati, ed in finale ha impiegato appena sei secondi per sconfiggere l’ungherese Barna Bor, testa di serie numero uno. Da notare che Saidov si era già imposto a L’Avana nella prima edizione del torneo, quella del 2014. Vanno sul podio anche il tedesco André Breitbarth ed il padrone di casa Alex García Mendoza.

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: IJF

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top