Hockey su ghiaccio – Serie A, 32esima giornata: tra Ebel, comunicati e smentite spicca Val Pusteria-Asiago

FB_IMG_1449957689628.jpg

Sta succedendo un po’ di tutto nell’hockey su ghiaccio italiano. Che il movimento sia in difficoltà non è più una news fresca: la Nazionale fatica a tornare in Top Division ai Mondiali, la Serie A è composta da sole otto squadre (con quattro stranieri per roster, a fronte di un’immensa B dopolavoristica a 16 club in cui i giovani faticano a crescere visto l’infimo livello) e ancora non si placa la scia di polemiche innescata dalla protesta dell’Asiago, che ha schierato i giovani del farm team del Pergine perdendo 8-1 in casa del Renon dopo che la gara non è stata posticipata nonostante l’imminente Super Final di Continental Cup, poi chiusa all’ultimo posto.

Con l’avvicinarsi della 32esima giornata del massimo campionato, poi, ecco altre novità destabilizzanti. Il Renon capolista ha ufficialmente comunicato di aver richiesto alla Ebel (la lega privata austriaca in cui gioca il Bolzano, neo qualificato per i playoff) l’iscrizione per il 2016-2017. Stando a quanto dichiarato ieri dal presidente della società altoatesina Dieter Knoll, inoltre, anche Val Pusteria e Milano avrebbero avanzato la stessa proposta. Pur dovendo ancora aspettare conferme dalle società interessate (i Rossoblu hanno addirittura smentito), e in attesa poi della definitiva decisione della Ebel, il quadro della situazione è chiaro: l’hockey su ghiaccio in Italia è sempre più difficile da praticare. Il campionato non interessa, gli sponsor non appoggiano una lega con appeal mediatico pari a zero. E l’unica opportunità per sopravvivere rimane l’estero, dai costi ovviamente triplicati.

Sempre ieri, un comunicato stampa della Lega recitava: “Durante la riunione mensile del consiglio Lihg, indetta per definire gli ultimi particolari delle Norme Organizzative Federali Annuali, e vista la notizia apparsa sulla stampa relativa alla richiesta di iscrizione da parte dei Rittner Buam alla EBEL, il Consiglio di LIHG si è confrontato apertamente con il Presidente Thomas Rottensteiner al quale ha chiesto quali fossero le vere motivazioni di questo passo. Dopo un lungo dibattito, franco e sincero, come di consueto, si è constatato che tutti i presenti concordano che bisogna trovare un modo per migliorare da subito l’attrattività e l’interesse verso il nostro sport. Si è ragionato sulle possibili soluzioni che diano la spinta necessaria per migliorare il prodotto hockey italiano, anche cercando sinergie e collaborazioni con altre realtà. Il tutto solo ed esclusivamente con la motivazione di fare un vero salto di qualità onde evitare che delle singole società siano tentate di provare altre esperienze. A brevissimo verrà convocato un incontro con tutte le società iscritte alla LIHG, con lo scopo di affrontare subito questa tematica. L’augurio è che a questa riunione ci sia la totalità degli associati“.

Insomma, quasi un tentativo in extremis di modificare una rotta persa dalla bussola ormai anni fa. E, in tutto questo, stasera si gioca per la Serie A. Il Renon primo sarà di scena alle 21 a Canazei sul ghiaccio del Fassa, in ottima condizione atletica e morale. Il clou sarà rappresentato alle 20.30 dal Val Pusteria-Asiago, seconda contro quarta, in diretta tv su RaiSport 2. Alla stessa ora, il Vipiteno terzo affronterà il Gherdeina e il Cortina sfiderà il Valpellice, match delicato per due formazioni che, a differenza dei Falcons, navigano nei bassifondi della classifica.

Programma 32esima giornata Serie A giovedì 21 gennaio:
20.30 Cortina-Valpellice
20.30 Val Pusteria-Asiago diretta tv su RaiSport 2
20.30 Gherdeina-Vipiteno
21 Fassa Falcons-Renon

Classifica:
1. Rittner Buam 79 punti
2. HC Val Pusteria 65
3. SSI Vipiteno Weihenstephan 51
4. Asiago Hockey 46 (-1 partita)
5. Fassa Falcons 38
6. HC Valpellice 33
7. HC Gherdeina valgardena.it 30
8. Hafro Cortina 27 (-1 partita)

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: pagina Facebook Val Pusteria

Lascia un commento

Top