Golf, parte il 2016 dell’European Tour. Nel South African Open cinque italiani al via

Schermata-2015-09-18-alle-12.34.57.png

Il 2016 dell’European Tour (la cui nuova stagione, è bene ricordarlo, è già iniziata a dicembre) riparte come di consueto dal Continente Nero e dal South African Open (montepremi € 1.000.000), in programma per il terzo anno consecutivo sul Glendower GC di Johannesburg. I grandi favoriti sono i nomi illustri della terra che ha dato i natali a Nelson Mandela, eppure nessun sudafricano è profeta in patria dal 2012, quando fu Hennie Otto ad ottenere il successo di fronte al pubblico di casa.

Proveranno a sfatare il tabù giocatori di assoluta qualità come Ernie Els, Branden Grace (vicino alla vittoria dello US Open lo scorso anno), George Coetzee. Jaco Van Zyl. Darren Fichardt e Richard Sterne, che spiccano nella moltitudine di sudafricani inevitabilmente presente nel field del torneo di casa. Proverà a rovinare ancora la festa l’inglese Andy Sullivan, reduce da un superlativo 2015 contornato da tre vittorie, di cui una proprio sul Glendower di fronte al pubblico sudafricano. Il detentore del titolo dovrà difendersi anche da altri giocatori esperti e di qualità come i connazionali David HowellSimon Dyson, i francesi Gregory Bourdy e Romain Wattel, il belga Nicolas Colsaerts e il tedesco Marcel Siem.

Saranno cinque, invece, gli italiani presenti. Quello da cui si attende un risultato di maggiore consistenza è Renato Paratore, ma l’obiettivo per il romano resta principalmente quello di superare il taglio per trovare continuità. Vuole confermare le buone impressioni destate in Australia Nino Bertasio, nono nel Queensland a dicembre, mentre Nicolò Ravano e soprattutto Edoardo Molinari dovranno fin da subito cambiare marcia rispetto alle prime uscite.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Twitter: @panstweet

Lascia un commento

Top