Golf, Joburg Open: Haydn Porteous, altro baby sudafricano in trionfo

0DFmrLEN-e1453042035736.jpeg

Haydn Porteous raccoglie l’ideale testimone di Stone, vincitore una settimana fa, e continua a rivelare al mondo il grande potenziale dei baby sudafricani. Il 21enne trionfa per la prima volta in carriera conquistando il Joburg Open (montepremi € 915.000), torneo di casa per lui che è nato e residente a Johannesburg. Porteous ha mantenuto più di tutti il sangue freddo nel round decisivo, mettendo a segno un 69 (-3) sufficiente per festeggiare non solo la vittoria, ma anche la qualificazione al prossimo British Open di luglio.

Porteous non avrà brillato come negli scorsi giorni, ma ha essenzialmente tenuto botta e ha piazzato i due birdie nei momenti migliori (l’ultimo è arrivato alla 18, a giochi fatti) per il -18 finale (269 – 66 66 68 69). Si è dovuto arrendere l’altra giovane promessa in evidenza in settimana, ovvero Zander Lombard, secondo a -16 (271 – 71 64 65 71) al termine di un round mai decollato (-1). Nulla ha potuto Anthony Wall, terzo a -15 insieme allo statunitense Daniel Im, al sudafricano Justin Walters e allo svedese Björn Akesson. Settimo posto per Johan Carlsson e Jacques Blaauw, mentre al decimo posto si sono piazzati Richard Sterne, Alex Haindl e l’inglese Ross McGowan.

Altra giornata complicata per i due italiani rimasti in gara, ovvero Marco Crespi e Francesco Laporta. Il lissonese chiude con un negativo 75 (+3) e a +3 per il torneo (290 – 70 70 75 75) dopo i tre bogey odierni, mentre è pesantissimo lo score finale del pugliese. Il 25enne di Castellana Grotte chiude infatti con un brutto +9 (81), che è anche il suo punteggio complessivo (296 – 72 67 76 81). A pesare sul groppone ci sono soprattutto un quadruplo ed un doppio bogey, oltre a cinque bogey. Limitano i danni e poco più, invece, i due birdie.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Twitter: @panstweet

Lascia un commento

Top