Golf, Abu Dhabi Championship: un amateur statunitense sorprende tutti, bene Paratore

Schermata-2015-09-18-alle-12.34.57.png

Prima giornata all’insegna delle sorprese all’Abu Dhabi Golf Championship (montepremi $ 2.700.000). Nell’Emirato, i tanti big presenti nel field si sono dovuti provvisoriamente inchinare a Bryson Dechambeau, carneade statunitense classe 1993 che ha fatto segnare il miglior punteggio di giornata con un 64 (-8). L’americano, oltrettutto un amateur, ha realizzato sette birdie, un eagle ed un bogey, lasciandosi dietro un certo Henrik Stenson; lo svedese, con 65 (-7), è secondo in solitaria con otto birdie ed un solo bogey.

I grandi fuoriclasse hanno fatto subire sentire la propria voce. Non solo Stenson, ma anche Rory McIlroy e Jordan Spieth, i due nomi più attesi in assoluto. Il nordirlandese è terzo a 66 colpi (-6) insieme al sudafricano Branden Grace, mentre il texano è settimo con 68 (-4) insieme a Matthew Fitzpatrick, Thomas Bjørn, David Howell e Niclas Fasth. In mezzo, in quinta posizione con 67 (-5), si sono inseriti gli inglesi Richard Bland e Andy Sullivan.

Può sorridere (per il momento…) anche l’Italia. Renato Paratore ha cominciato infatti in maniera brillante con un bel -3 (69) e si è portato in 12esima posizione, dopo quattro birdie ed un bogey. Decisamente più indietro Matteo Manassero, 59esimo pari al Par dopo quattro birdie ed altrettanti bogey.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top