Golf, Abu Dhabi Championship: gioco ancora interrotto, un quintetto con McIlroy in testa

Rory_McIlroy_car.jpg

Gioco ancora interrotto nel terzo round dell’Abu Dhabi Golf Championship (montepremi $ 2.700.000) a causa dell’oscurità. Soltanto dodici golfisti su settantatré sono riusciti a completare il proprio terzo giro, mentre il resto del field dovrà completare le proprie diciotto buche domani mattina prima di cominciare ufficialmente l’ultima tornata. Al comando, provvisoriamente, c’è un quintetto di grande qualità formato da Rory McIlroy, Ian Poulter, Rickie Fowler, Branden Grace e Joost Luiten, attualmente a -10.

Grace ha già completato sedici buche con un gran parziale di -6, un colpo in meno di Poulter che dopo tredici ha messo a segno un bel -5. Più indietro Fowler (-4 dopo undici), Luiten (-3 dopo dieci) e McIlroy (-2 dopo nove). Al loro inseguimento c’è un’altra cinquina di uomini a -9 in cui spicca Henrik Stenson, in coabitazione degli inglesi Andy Sullivan e Robert Rock, del belga Thomas Pieters e dello spagnolo Rafa Cabrera-Bello.

Uno dei pochi ad aver concluso il proprio round è stato Jordan Spieth, che dopo il brutto 73 valido per il secondo round reagisce con un bel 68 (-4), che gli vale la 15esima posizione a -7. Lo statunitense, tuttavia, sembra essere tagliato fuori dai giochi per la vittoria. Stesso score anche per Martin Kaymer e per l’amateur Bryson Dechambeau, al comando dopo il primo round.

Renato Paratore, nella prosecuzione del secondo giro, non riesce a rimettersi in carreggiata e viene eliminato dal taglio, dilapidando quanto di buono aveva fatto il giovedì. Il romano mette a segno due bogey fatali nelle seconde nove per il 75 di giornata, con cui scivola in 74esima posizione pari al Par (144 – 69 75). Continua la caduta libera di Matteo Manassero, in 108esima posizione con +4 (148 – 72 76).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Wikipedia

Lascia un commento

Top