F1: Toro Rosso con motore Ferrari. Un nuovo salto di qualità? E con Verstappen….

Verstappen-Toro-Rosso-FOTOCATTAGNI.jpg

67 punti, settimo posto nella classica mondiale costruttori 2015 e Max Verstappen dodicesimo a quota 49 punti (due quarti posti stagionali in Ungheria e negli Stati Uniti). Sono solo alcuni dei numeri dell’anno appena trascorso dal Team Toro Rosso. Nella sua decima stagione nel Mondiale F1 la Scuderia, nata dalle ceneri della Minardi nel 2006 (con sede sempre a Faenza) e fondata da Dietrich Mateschitz, è stata protagonista di qualche luce abbagliante ma anche diversi problemi di affidabilità. I risultati più eclatanti, come già detto, sono stati del nuovo fenomeno dell’automobilismo Verstappen, figlio di Jos (pilota di F1 negli anni 90 e compagno di squadra di Michael Schumacher nel 1994 a bordo della Benetton Ford), impressionante per la personalità dimostrata in pista ed il coraggio in manovre di sorpasso sempre al limite, ed anche oltre. Chiedere informazioni a Felipe Nasr e Romain Grosjean.

SORPASSO FELIPE NASR

INCIDENTE CON ROMAIN GROSJEAN

Cosa aspettarsi dunque nel 2016 dalla STR che monterà nuovamente i motori Ferrari? Dalla prossima stagione, infatti, Toro Rosso ritroverà i propulsori di Maranello, dopo la lunga fornitura dal 2007 al 2013, nella versione 2015 (last update), e verosimilmente ci potrebbe essere un miglioramento sostanziale, visti i tanti guasti con Renault costati ben 11 ritiri, di cui 7 con Carlos Sainz Jr. Affidabilità che, delle nuove power unit made in Cavallino Rampante, dovrebbe giovarne consentendo ai due figli d’arte di esprimere a pieno le loro grandi potenzialità, in particolare quelle di Max. Ne è convinto Franz Tost, Team Principal di STR, che in un’intervista ad Autosport ha palato di obiettivo “quinto posto” nella graduatoria dei costruttori per il prossimo campionato del mondo: “Dobbiamo apportare delle migliorie nel nostro modo di lavorare, soprattutto per ovviare ai problemi di affidabilità. Per far questo si deve agire nel progetto su carta e nell’assemblaggio dei componenti – ha precisato Tost.

“Tuttavia, sono convinto che potremmo competere per il quinto posto nel campionato costruttori e che avremo una macchina competitiva. Disponiamo inoltre di due grandi piloti che alla loro seconda stagione in F1 avranno più esperienza, conoscendo tutte le piste in calendario e potendo esprimersi al meglio. Ho fiducia anche sulle prestazioni della p.u. della Ferrari che potrà sostenerci nel raggiungimento di certi obiettivi. Su Verstappen il Team Principal ha dichiarato: “Nonostante una power unit non ottimale, ha mostrato ottimi sorpassi come ad Austin e a San Paolo. Quello che mi ha impressionato maggiormente è stata la sua lucidità in ogni azioni compiuta in pista”.

Forti ambizioni sono anche quelle del citato 18enne olandese che intervistato da Sky Sports News, ha valutato il 2015 e le prospettive per gli anni futuri, sempre con il sogno di laurearsi campione del mondo: “Non vedo l’ora di cominciare una nuova stagione. Ho ancora tanta strada da percorrere, sono giovane, quindi mi fa piacere continuare a correre in Toro Rosso e migliorareLa mia prima stagione in F1 è stata positiva, ho fatto diversi sorpassi, punti, e sono arrivato due volte in quarta posizione. E’ andata meglio del previsto. Il mio target resta quello di diventare campione del mondo, e non una sola volta. E’ il mio sogno, e non importa la squadra con la quale lo coronerò”.

Non c’è che dire. Idee chiare per il giovane Max a cui non mancano le qualità per ottenere i risultati prefissi. Non è un mistero, infatti, che  Mercedes e Ferrari abbiano manifestato apprezzamenti vari per un un pilota, alla prima esperienza in F1, così deciso. Il secondo anno, di solito, è quello della verità per confermare e migliorare quanto già fatto in precedenza. Le attenzioni di buona parte degli addetti ai lavori saranno senz’altro rivolte nei confronti della Scuderia Toro Rosso e di Verstappen, per verificarne il rendimento.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top