ERRATA CORRIGE Rio 2016: nessuna speranza per l’Italia del taekwondo. Ecco perché

bbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbb.jpg

Ci scusiamo subito con tutti i lettori per averli illusi sulla possibilità di vedere un italiano nel taekwondo a Rio 2016: in realtà l’Italia non sarà rappresentata, dopo il fallimento in occasione del torneo Preolimpico europeo di Istanbul. Se il regolamento che abbiamo riportato nel precedente articolo era corretto, ci era invece sfuggito un ulteriore documento pubblicato dal Comitato Olimpico Internazionale circa le wild card da assegnare nei diversi sport. In questo documento, consultabile a questo link, è infatti riportata una lista di Paesi che possono aspirare a questi posti aggiuntivi in tutti gli sport, e fra questi non figura l’Italia. Per il continente europeo, in particolare, gli unici Paesi che possono puntare alle wild card sono: Andorra, Bosnia-Erzegovina, Liechtenstein, Macedonia, Malta, Montenegro, Monaco e San Marino. Un segno della chiara volontà di concedere questi posti solamente alle piccole realtà sportive.

Per la prima volta in assoluto da Sydney 2000, quando il taekwondo è entrato a far parte del programma olimpico, non ci sarà nessun italiano ai Giochi in questa disciplina.

Ecco l’elenco completo dei Paesi che possono aspirare alle wild card:

Paesi Wild Card

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Federazione Italiana Taekwondo

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top