Equitazione: Gregory Wathelet apre le danze a Zurigo

Equitazione-Gregory-Wathelet-FB.jpg

Il belga Gregory Wathelet si è aggiudicato il Grand Prix della prima giornata al CSI-W cinque stelle di Zurigo, in Svizzera. In sella a Citizenguard Taalex, Wathelet ha infatti domato la gara con barrage ed ostacoli ad 1.55 metri, realizzando due percorsi netti e facendo segnare un tempo finale di 34″94. Molto staccati tutti gli altri, con l’irlandese Denis Lynch che si è classificato secondo su All Star (36″48) ed il padrone di casa Martin Fuchs che ha completato il podio su Clooney (36″60).

In precedenza, l’austriaco Max Kühner aveva conquistato la vittoria nella prova contro il tempo con ostacoli ad 1.45 metri, fermando i cronometri sui 49″93 in sella a Electric Touch. Campione olimpico in carica, lo svizzero Steve Guerdat si era classificato secondo su Albfuehren’s Happiness in 50″33, mentre il podio era stato completato dal tedesco Marco Kutscher su Balermo (51″53).

Un’altra prova contro il tempo, ma con ostacoli ad 1.35 metri d’altezza, ha invece premiato l’amazzone britannica Laura Renwick su Rembrandt Blue (45″04), capace di battere Martin Fuchs, questa colta in versione Uzo van het Hobos Z (45″78), ed il teutonico Hans-Dieter Dreher su Pacavello (46″40).

Infine, proprio Martin Fuchs ha guidato la tripletta svizzera nella prova di agilità (1.35 m), chiudendo in 83″19 (con due penalità) in sella a Conte della Caccia, davanti ai connazionali Philipp Züger su Cabaro (87″20) e Niklaus Rutschi su Earl Pery’s Caro CH (89″00).

Passando al dressage, ad Amsterdam ha avuto inizio il CDI-W cinque stelle, il cui Grand Prix è stato vinto dall’olandese Edward Gal su Glock´s Voice (77.620%) davanti ai compagni di nazionale Diederik van Silfhout su Arlando N.O.P. (77.460%) ed Hans-Peter Minderhoud su Glock´s Flirt (76.900%). Unico italiano presente in Olanda, Pierluigi Sangiorgi si è classificato ventiduesimo con Raffaldo (64.320%).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Gregory Wathelet

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top