Dakar 2016, sempre dominio Peugeot tra le auto. Sesta tappa e leadership a Peterhansel

peterhanseldakarFace.jpg

La sesta tappa della Dakar 2016 diventa snodo cruciale anche nella categoria auto. E’ ormai chiaro che sarà lotta interna nel Team Peugeot Total, con il francese Sebastien Loeb sorprendente padrone nei primi 6 giorni di Rally raid.

Quest’oggi la Uyuni-Uyuni, articolata in 542 km di speciale nei sentieri montuosi delle Ande boliviane, fatti di terreni prima sabbiosi poi rocciosi, promuove a pieni voti Stephane Peterhansel, che fa 67 vittorie di tappa in Dakar (tra auto e moto). Il secondo della generale aumenta il ritmo in maniera entusiasmante a partire dalla seconda metà di gara, chiudendo in 5 ore, un minuto e 7 secondi, rifilando un pesante distacco alla leggenda del Mondiale WRC, penalizzato da alcuni problemi di elettronica, e finito quarto ad oltre 8 minuti. In mezzo un altro pilota della casa automobilistica transalpina, l’iberico Carlos Sainz, che perde soltanto 17 secondi, ed il saudita Yazeed Alrajhi (Toyota), che termina a 7 minuti e 19 secondi.

Quinto posto per un Nasser Al-Attiyah alla ricerca di un episodio favorevole che possa sbloccare la sua Dakar finora vissuta all’ombra dei veicoli Peugeot. Il pilota del Qatar, su MINI, è giunto a 36 secondi dal podio di giornata, poi penalizzato di un minuto.

Lo spagnolo Nani Roma (MINI) si fa vedere nelle posizioni che contano. Orfano del copilota della sua unica vittoria tra le auto in Dakar (Perin è passato alla corte di Hirvonen), lo spagnolo ha patito un avvio di competizione condizionato da alcuni problemi meccanici e di navigazione. Con il sesto posto di Uyuni prova dunque a rilanciarsi.

Il finlandese Mikko Hirvonen continua ad accusare una continua flessione. Brillante nelle rime 3 tappe, il pilota della MINI ex WRC ha accusato altri 14 minuti e 15 secondi dal vincitore di giornata.

La classifica generale cambia mani. Peterhansel prende il comando, ma Loeb è ancora sulle sue ruote. Attenzione a Sainz, ancora in scia, mentre per il resto del plotone la lotta per il titolo si fa sempre più dura.

Per quanto riguarda la categoria camion, nella tappa in cui i giganti della strada hanno fatto visita alla città natale del presidente boliviano Evo Morales, deviando dal tracciato destinato ad auto, moto e quad, vince l’equipaggio dell’olandese Hans Stacey, che prende nuovamente il comando della classifica generale. 2 ore, 55 minuti e 35 secondi il tempo impiegato dal tulipano su MAN. Secondo posto per un altro equipaggio orange, quello di Gerard De Rooy su IVECO, staccato di soli 7 secondi. Terzo posto per Pieter Versluis (NED, MAN) che completa la tripletta olandese.

TOP TEN SESTA TAPPA AUTO

1 – Stephane Peterhansel (FRA, Peugeot) 05:01:07
2 – Carlos Sainz (ESP, Peugeot) a 17 secondi
3 – Yazeed Alrajhi (SAU, Toyota) a 7 minuti e 19 secondi
4 – Sebastien Loeb (FRA, Peugeot) ad 8 minuti e 15 secondi
5 – Nasser Al-Attiyah (QAT, MINI) a 9 minuti e 51 secondi (un minuto di penalità)
6 – Nani Roma (ESP, MINI) ad 11 minuti ed un secondo
7 – Orlando Terranova (ARG, MINI) a 13 minuti e 6 secondi
8 – Mikko Hirvonen (FIN, MINI) a 14 minuti e 15 secondi
9 – Giniel De Villiers (RSF, Toyota) a 15 minuti e 14 secondi
10 – Erik Van Loon (NED, MINI) a 16 minuti e 45 secondi
11 – Ciryl Despres (FRA, Peugeot) a 16 minuti e 45 secondi

TOP FIVE SESTA TAPPA CAMION 

1 – Hans Stacey (NED, MAN) 02:55:35
2 – Gerard De Rooy (NED, IVECO) a 7 secondi
3 – Pieter Versluis (NED, MAN) ad un minuto e 15 secondi
4 – Eduard Nikolaev (RUS, KAMAZ) a 2 minuti ed 11 secondi
5 – Dmitry Sotnikov (RUS, KAMAZ) a 2 minuti e 21 secondi

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Dakar Rally (Facebook)

Lascia un commento

Top