Dakar 2016, magnifico poker di Price tra le moto nell’ottava tappa. L’australiano vola in vetta nella generale. Botturi 12°

Toby-Price-Dakar.jpg

L’ottava tappa della Dakar 2016 coincide con il significativo cambio di terreni e paesaggi. Il plotone saluta la montagna, ed abbraccia le dune. La Salta – Belen con i suoi 393 km di speciale, regala la possibilità ai piloti di moto e quad esperti in navigazione di mettere in mostra le proprie doti sulle prime dune del Rally Raid più famoso al mondo. Da oggi i minuti si conteranno a decine, ed i divari in classifica aumenteranno in maniera esponenziale.

Toby Price esordisce nella seconda settimana della Dakar con una nuova ed importantissima vittoria. L’australiano della KTM domina anche sulla sabbia, andando a conquistare la quarta vittoria di tappa di questa edizione. Quinto, a meno di un minuto dalla testa, nel primo spezzone di speciale, Price ha messo il turbo nella seconda parte, incontrando le dune e dilatando il proprio vantaggio km dopo km. 6 ore, 53 minuti e 14 secondi, questo il tempo grazie al quale il centauro KTM va a prendersi anche la leadership della classifica generale.

Il portoghese Paulo Goncalves su Honda ha infatti chiuso con un distacco di 5 minuti e 17 secondi, cogliendo comunque il secondo posto di giornata. Terzo gradino del podio per il cileno Pablo Quintanilla. Il top rider Husqvarna conferma i progressi delle ultime frazioni, completando la Salta-Belen a 6 minuti e 32 dal vincitore di tappa.

Quarto lo slovacco Stefan Svitko (KTM), ad 8 minuti e 2 secondi. Quinta posizione per l’argentino della Honda Kevin Benavides, bella rivelazione di questa Dakar, a 4 secondi dal pilota che lo precede.

Alessandro Botturi, italiano alla guida di una Yamaha ufficiale, ha terminato le fatiche odierne al 12° posto, con un ritardo di 18 minuti e 18 secondi.

In classifica, come detto, Toby Price scavalca Goncalves e guida con poco più di due minuti di margine sul lusitano.

Per quanto riguarda i quad, nuova doppietta per i fratelli Marcos ed Alejandro Petronelli, con quest’ultimo giunto a 5 minuti e 42 secondi dal battistrada, che ha completato il percorso in 8 ore, un minuto e 18 secondi. Gli argentini volano anche in classifica generale. Terzo posto di tappa per il sud-africano Brian Baragwanath, a 6 minuti e 5 secondi.

TOP TEN OTTAVA TAPPA MOTO

1 – Toby Price (AUS, KTM) 06:53:14
2 – Paulo Goncalves (POR, Honda) a 5 minuti e 17 secondi
3 – Pablo Quintanilla (CIL, Husqvarna) a 6 minuti e 32 secondi
4 – Stefan Svitko (SVK, KTM) ad 8 minuti e 2 secondi
5 –  Kevin Benavides (ARG, Honda) ad 8 minuti e 6 secondi
6 – Helder Rodrigues (POR, Yamaha) a 9 minuti e 19 secondi
7 – Gerard Farres (ESP, KTM) a 10 minuti e 47 secondi
8 – Antoine Meo (FRA, KTM) a 10 minuti e 50 secondi
9 – Juan Pedrero (ESP, Sherco) ad 11 minuti ed 8 secondi
10 – Adrien Van Beverern (FRA, Yamaha) a 15 minuti e 7 secondi

12 – Alessandro Botturi (ITA, Yamaha) a 18 minuti e 18 secondi

TOP FIVE OTTAVA TAPPA QUAD

1 – Marcos Patronelli (ARG, Yamaha) 08:01:18 
2 – Alejandro Patronelli (ARG, Yamaha) a 5 minuti e 42 secondi
3 – Brian Baragwanath (RSF, Yamaha) a 6 minuti e 5 secondi
4 – Alexis Hernandez (PER, Yamaha) a 9 minuti e 17 secondi
5 – Lucas Bonetto (ARG, Honda) a 9 minuti e 56 secondi

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Formulapassion

Lascia un commento

Top