Dakar 2016, assolo di Svitko tra le moto nella decima tappa. Price controlla

svitkodakarface.jpg

La decima tappa della Dakar 2016, da Belen a La Rioja, mette a dura prova i piloti di moto e quad. La frazione incontra le insidiose dune di Fiambalà. 278 i km di speciale da affrontare per i centauri, che quest’oggi si sono trovati davanti la sezione di dune più lunga della storia della Dakar. Partenza comune per tutte le categorie, con i primi 10 della generale di moto ed auto ed i primi 5 di quad a camion ad aprire la corsa. Km di speciale divenuti in corso d’opera circa 245 per tutti, a causa di un “Rio” ingrossatosi dopo i temporali della notte, impossibile da attraversare

A sorpresa il vincitore di giornata è Stefan Svitko. Lo slovacco, in sella ad una KTM, taglia il traguardo con il tempo di 4 ore, 2 minuti e 23 secondi. Svitko, autore di un Rally Raid finora costante, ha colto la prima vittoria personale di sempre in Dakar.

Seconda piazza per Kevin Benavides. L’argentino su Honda continua a fornire ottimi segnali chiudendo a 2 minuti e 54 secondi dallo slovacco.

Terzo il leader della classifica generale, il padrone di questa Dakar, ovvero l’australiano Toby Price su KTM, giunto staccato di 5 minuti e 47 secondi.

Quarto un rinato Paulo Goncalves. Il portoghese, “salvato” dalla direzione dopo i gravi problemi al radiatore subiti nella tappa di ieri (31 minuti e 56 il suo ritardo d’ufficio da Price nella nona tappa), è giunto ai piedi del podio, con poco più di 6 minuti di ritardo. Grandissimo e perfetto il lavoro dei suoi meccanici, che in poche ore hanno rimesso a punto il suo mezzo.

Quinto il francese Antoine Meo (KTM), a 7 e 43, segue il cileno Pablo Quintanilla (Husqvarna), a quasi 10 minuti da Svitko.

Jacopo Cerutti, pilota Husqvarna, ha concluso le fatiche odierne a 31 minuti e 19 secondi dal vincitore, al 13° posto. Purtroppo problemi per Alessandro Botturi. Il pilota Yamaha non è ancora transitato al terzo rilevamento cronometrico.

AGGIORNAMENTO ORE 21:00 – Botturi al terzo intertempo ha poco più di 4 ore di ritardo, la sua Dakar continua, ma ovviamente i sogni di un bel piazzamento svaniscono. Attendiamo di conoscere la natura dei suoi problemi.

Nella overall Svitko accorcia su Price, che comunque ha ancora 23 minuti di vantaggio sul suo più immediato inseguitore.

Per quanto riguarda la categoria quad, tappa al sud-africano Brian Baragwanath, capace di bruciare Marcos ed Alejandro Patronelli con il tempo di 5 ore, 8 minuti e 30 secondi . Gli argentini, che si contendono il titolo di questa Dakar, pagano all’arrivo rispettivamente 29 secondi ed un minuto e 17.

TOP TEN DECIMA TAPPA MOTO

1 – Stefan Svitko (SVK, KTM) 04:02:23
2 – Kevin Benavides (ARG, Honda) a 2 minuti e 54 secondi
3 – Toby Price (AUS, KTM) a 5 minuti e 47 secondi
4 – Paulo Goncalves (POR, Honda) a 6 minuti ed un secondo
5 – Antoine Meo (FRA, KTM) a 7 minuti e 43 secondi
6 – Pablo Quintanilla (CIL, Husqvarna) a 9 minuti e 55 secondi
7 – Helder Rodrigues (POR, Yamaha) a 12 minuti ed un secondo
8 – Ricky Brabec (USA, Honda) a 13 minuti e 47 secondi
9 – Adrien Van Beveren (FRA, Yamaha) a 18 minuti ed un secondo
10 – Gerard Farres (ESP, KTM) a 26 minuti e 46 secondi

13 – Jacopo Cerutti (ITA, Husqvarna) a 31 minuti e 19 secondi

TOP FIVE DECIMA TAPPA QUAD

1 – Brian Baragwanath (RSF, Yamaha) 05:08:30
2 – Marcos Patronelli (ARG, Yamaha) a 29 secondi
3 – Alejandro Patronelli (ARG, Yamaha) ad un minuto e 17 secondi
4 – Sergei Karyakin (RUS, Yamaha) a 17 minuti e 42 secondi
5 – Lucas Bonetto (ARG, Honda) a 21 minuti e 53 secondi

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Rally Dakar (Facebook)

Lascia un commento

Top