Calcio femminile, Serie A: match clou Tavagnacco-Mozzanica, Verona e Brescia a caccia della vetta

12548956_1245773035436647_5872293832925006211_n.jpg

Siamo giunti alla decima giornata del campionato di calcio femminile di Serie A in una situazione di classifica entusiasmante: Mozzanica 23, Brescia e Verona a quota 22. Un equilibrio sostanziale nel quale le leonesse di MIlena Bertolini hanno impressionato negli ultimi due turni. Due vittorie importanti, rispettivamente contro l’Agsm e il Tavagnacco, hanno dato il via ad una risalita inesorabile. Ora per le rondinelle una sola lunghezza le separa dalla leadership del Mozzanica e nell’impegno in trasferta con il Bari Pink Sport Time l’occasione di guadagnare altri punti e prendersi la vetta della graduatoria. Un match però da non sottovalutare perchè le pugliesi, davanti al pubblico di casa, sono imprevedibili e capaci di trasformarsi, facendo soffrire chiunque. Per quanto concerne i precedenti, due soli, risalenti alla scorsa stagione, ed entrambi a favore del Brescia che vinse 8-0 all’andata e 3-0 al ritorno in Puglia. Protagonista assoluta Stefania Tarenzi che tra andata e ritorno mise a segno un totale di quattro reti, seguita da Cristiana Girelli a tre e Martina Rosucci a due.

Impegno, sulla carta, complicato per la capolista Mozzanica che, in Friuli, dovrà vedersela con il Tavagnacco. La compagine di Sara Di Filippo, nonostante la sconfitta di 7 giorni fa con il Brescia, ha ben impressionato, controllando l’incontro per larghi tratti, e pertanto la sfida che attende le orobiche è tutt’altro che facile. Affronteremo un avversario difficile, una squadra che conta al suo interno giocatrici di grande spessore e che ha già dimostrato di sapersi esaltare contro le avversarie più titolate, pertanto chiedo alle mie ragazze una partita di grande attenzione e concentrazione. Purtroppo non affrontiamo il Tavagnacco nel nostro miglior momento di forma, ma una squadra vincente si vede proprio nelle difficoltà ed è quello che mi aspetto dalle ragazze” – sono queste le parole di Nazzarena Grilli alla vigilia del confronto. Mozzanica che, infatti, non arriva al top della condizione per il decimo round stagionale. Gli impegni con le nazionali hanno causato qualche problema alle bergamasche, viste le condizioni di Valentina Giacinti e Marta Mason, rientrate visibilmente acciaccate.  L’impiego delle due calciatrici sarà svelato solo poco prima della gara, ma quantomeno Sandy Iannella dovrebbe essere a disposizione. Assente invece Manuela Giugliano: la partita con il Verona è costata uno stiramento alla fantasista di Castelfranco Veneto, costretta ad uscire dal campo a metà ripresa. Grilli potrebbe quindi dare fiducia dal primo minuto a Michela Cambiaghi, oppure modificare lo schema di gioco rafforzando il centrocampo con Giulia Rizzon. Storia del confronto poco proficua per i colori orobici, per le uniche 2 vittorie in 10 incontri con le friulane.

Sabato calcistico importante anche per il Verona che, come accennato, vorrà approfittare di eventuali mezzi passi falsi del Mozzanica per riconquistare la prima posizione. La squadra di Renato Longega affronterà allo Stadio “Olivieri” il S.Zaccaria, reduce dal rotondo successo con il San Bernardo Luserna e protagonista di un andamento altalenante in campionato. Sono solamente due i precedenti confronti nella massima serie tra veronesi e ravennate risalenti allo scorso anno quando le gialloblu si imposero sia sul sintetico di via Sogare (6-1), che in Romagna (1-3) nella gara che valse lo Scudetto. Venendo alla Fiorentina, anch’essa in grande ascesa negli ultimi incontri, le viola saranno opposte alla Res Roma in trasferta. Una partita non semplice per le ragazze di Sauro Fattori al cospetto di una compagine da non sottovalutare. Le capitoline allenate da Mister Fabio Melillo, nelle ultime giornate, hanno ottenuto 3 vittorie e 2 sconfitte, destando un’ottima impressione anche nel ko contro il Brescia. Nell’ultimo turno invece, c’è stato un passo indietro deciso, per il passivo subito nello scontro diretto in chiave salvezza con il Vittorio Veneto. Per questa ragione, la sfida del “Raimondo Vianello” assume dei connotati particolari.La decima giornata è completata dalle gare di bassa classifica Sud Tirol-Luserna e Riviera di Romagna-Vittorio Veneto.

CLASSIFICA SERIE A

POSIZIONE SQUADRA PTS PL W D L SF SA +/-
1 invariato (1) MOZZANICA 23 9 7 2 0 37 9 28
2 invariato (2) AGSM VERONA 22 9 7 1 1 49 11 38
3 invariato (3) BRESCIA 22 9 7 1 1 36 11 25
4 invariato (4) FIORENTINA 20 9 6 2 1 30 9 21
5 invariato (5) TAVAGNACCO 14 9 4 2 3 21 16 5
6 invariato (6) S.ZACCARIA 12 9 3 3 3 14 18 -4
7 invariato (7) RES ROMA 11 9 3 2 4 4 10 -6
8 invariato (8) RIVIERA DI R. 7 9 2 2 5 12 24 -12
9 invariato (9) VITTORIO VENETO 7 9 2 1 6 9 39 -30
10 invariato (10) S.BERNARDO LU. 5 9 1 2 6 9 31 -22
11 invariato (11) SUDTIROL 5 9 1 2 6 7 31 -24
12 invariato (12) BARI 1908 PINK 3 9 1 0 8 6 25 -19

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: pagina FB Asd Mozzanica

Lascia un commento

Top