Biathlon, Coppa del Mondo: nove podi conquistati in campo femminile e una super staffetta

DSC_0439-min.jpg

Con la tappa di Anterselva, sesto appuntamento della Coppa del mondo di biathlon, si è chiusa la seconda parte della stagione per le azzurre, che da settimana prossima saranno impegnate nelle tappe americane prima di partecipare ai Mondiali di Oslo Holmenkollen, in programma dal 3 al 15 marzo.

In campo femminile bisogna assolutamente evidenziare l’ottimo stato di forma di Dorothea Wierer, che ad Anterselva ha dimostrato grinta e carattere da vendere, puntando a vincere davanti al proprio pubblico. Già tre vittorie, includendo la staffetta di Hochfilzen, conquistate in questa stagione, per un complessivo di otto podi. La personalità di Doro emerge soprattutto nella volontà di continuare a crescere e migliorarsi, è sempre più ambiziosa e punta sempre ad alzare l’asticella: attualmente è in lotta per le ‘coppette’ dell’inseguimento e dell’individuale, oltre ad essere terza nella generale e l’Italia è anche al comando della classifica della staffetta femminile.

Ha impiegato un po’ di tempo ad ingranare in questa stagione, ma è sicuramente in crescita di condizione Karin Oberhofer, che dopo Ruhpolding ha dimostrato un passo in avanti anche ad Anterselva, dove nella sprint e nell’inseguimento sono arrivati i suoi migliori risultati stagionali. Per la 30enne di Velturno è mancato solo il podio finora, ma i segnali mostrati in questo weekend danno fiducia per il proseguimento della stagione: gara dopo gara l’azzurra sembra avere sempre più confidenza al tiro, speriamo che possa ripetersi anche nelle gare iridate, dove la scorsa stagione centrò il podio nella mass start.

Federica Sanfilippo ha iniziato la stagione nel miglior modo possibile, ottenendo a sorpresa un fantastico secondo posto nella sprint di Oestersund. Finora è stata piuttosto altalenante a livello di prestazione al poligono, ma quando è in giornata può entrare nella top ten, come è successo nell’individuale di Ruhpolding. Un peccato che l’azzurra si sia ammalata proprio dopo quella gara, saltando la mass e la staffetta tedesca. Anche ad Anterselva non si è presentata al top della forma e speriamo che possa recuperare al meglio in vista dei prossimi appuntamenti e soprattutto del Mondiale norvegese.

Lisa Vittozzi ha faticato a trovarsi a suo agio sugli sci nella prima parte di stagione ed ha saltato alcune tappe per potersi allenare e recuperare al meglio dagli sforzi. La 21enne della Forestale si è comunque ben destreggiata al poligono finora, anche nella tappa di Anterselva, mancando un solo bersaglio nell’inseguimento e nella sprint, performance che le hanno consentito di entrare in zona punti. La giovane sappadina ha dimostrato di aver grandi margini di miglioramento, la speranza è quella che riesca gradualmente a prendere fiducia in base ai risultati.

Alexia Runggaldier si è ben disimpegnata al poligono, chiamata a sostituire Sanfilippo nel contesto di Ruhpolding, mancando un solo bersaglio nell’individuale, performance che le permetterà, anche grazie ai risultati ottenuti in Ibu Cup, di poter competere per un pettorale ai Mondiali.

In difficoltà al tiro in questa stagione invece Nicole Gontier, che ha gareggiato in Coppa del Mondo nelle tappe di Oestersund e Hochfilzen. La valdostana ha faticato a trovare continuità al poligono anche in Ibu Cup e ha bisogno di ottenere risultati e prestazioni confortanti anche per accrescere la fiducia nei propri mezzi.

Foto: Romeo Deganello

Clicca qui per mettere “mi piace” alla nostra pagina “Il biathlon azzurro”

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

nicolo.persico@oasport.it

Twitter: @nvpersie7

Facebook: nvpersie7

Lascia un commento

Top