Atletica, doping: quattro russe squalificate, dentro Maracheva

Doping.jpg

Quattro atlete russe sono state squalificate per doping dal Comitato Olimpico nazionale. La notizia è di notevole importanza in quanto si tratta delle prime squalifiche ufficiali da quando è esploso il caso che riguarda il Paese, con la conseguente sospensione dell’agenzia nazionale antidoping, la Rusada.

Tra i quattro nomi, spicca quello di Irina Maracheva, medagliata europea ad Helsinki 2012 sugli 800 metri. Inizialmente terza, la trentunenne aveva recuperato l’argento dopo la squalifica, sempre per doping, della connazionale Yelena Arzhakova, che fu privata del titolo europeo in favore della britannica Lynsey Sharp. Squalificata per due anni, Maracheva conserverà comunque quel risultato, visto che il caso che la riguarda sembrerebbe legato a fatti successivi.

Due anni di squalifica anche per la marciatrice Anna Lukyanova, marciatrice che vanta diverse medaglie a livello giovanile, mentre sono di quattro anni le sospensioni inflitte a Yelena Nikulina e Maria Nikolayeva, finalista delle ultime Universiadi sugli 800 metri.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top