Volley, Serie A femminile – Decima giornata: le pagelle. Show Pietrersen, Fabris vola, super Egonu!

Imoco-Conegliano.jpg

CONEGLIANO ESULTA LIU JO MODENA - IMOCO VOLLEY CONEGLIANO CAMPIONATO SERIE A1-F 2015-2016 FIRENZE 05-12-2015 FOTO FILIPPO RUBIN / LVF


Nel weekend si è disputata la decima giornata della Serie A1 di volley femminile (clicca qui per cronaca, risultati e classifiche). Di seguito le nostre consuete pagelle.

 

JUDITH PIETRERSEN: 10. Colei che firma l’impresa di giornata: la sempre più sorprendente Scandicci sconfigge Casalmaggiore e cambia le dinamiche della Serie A1. Dopo un avvio di campionato in sordina, la schiacciatrice sta letteralmente esplodendo e il club toscano se la coccola: i suoi 31 punti (52% in attacco, 3 muri ma anche 67% in ricezione) risulteranno fondamentali per sconfiggere le Campionesse d’Italia e confermarsi come la vera rivelazione di questa stagione. Sarà lei a guidare la rimonta dallo 0-2 e ad annichilire Piccinini e compagne, supportata da Toksoy (4 muri, 17 punti).

SAMANTA FABRIS: 9. Novara torna in testa alla classifica, infila la terza vittoria consecutiva ed esce dal momento buio in cui era finita un paio di settimane. Ci pensa l’opposto croato, ormai giocatrice sempre più simbolo di questa Igor, che infila 20 punti (50% in attacco, 2 muri) per demolire le poche certezze di Busto Arsizio. Gioca spesso da sola, le compagne d’attacco la supportano con un buon gioco difensivo e lei attacca sui tanti inviti di un’ottima Noemi Signorile.

RACHEL ADAMS: 8,5. Che giocatrice fenomenale! Si carica sulle spalle il peso di Conegliano (supportata dalle eccellenti Robinson ed Easy) e conduce le venete a una fondamentale vittoria in trasferta (tallone d’Achille delle ragazze di Mazzanti) tra l’altro nel big match contro Modena, fondamentale per rimanere nelle posizioni di vertici. L’opposto segna 17 punti, 6 muri e il 56% in attacco: determinante!

ALESSANDRA PETRUCCI: 8. Che bella gestione di gara. La regista di Piacenza deve fare a meno delle stelle Mejners e Ognejnovic e decide allora di spaziare su tutto il fronte d’attacco. Sorokaite (10), Bauer (13), Pascucci (13) e Belen (10) le danno ampia soddisfazione e le emiliane sono in piena lotta per il primo posto, ora distante solo un punto.

PAOLA EGONU: 8. Ora il suo incredibile talento inizia a farsi vedere anche in Serie A1 e non si scherza più. La stellina azzurra trascina il Club Italia alla terza vittoria nelle ultime quattro giornate andando a referto con 24 punti (54% in attacco, 2 muri). Tutta la squadra di Bonitta e Lucchi impressiona, con i 5 muri di Danesi e i 4 di Berti: Firenze demolita, undicesimo posto e ora la top eight è distante solo tre punti!

 

DORA HORVATH: 5. La banda mancante nello scacchiere di Modena, precipitata in casa contro Conegliano. Troppo basso il suo 18% in attacco per pensare di incutere timore alla Imoco. Verrà sostituita tardivamente nel quarto set con la Rivero, ma la musica non cambierà. Non è bastata una Diouf da 19 punti per modificare l’inerzia dell’incontro.

GODZE YILMAZ e BUSTO ARSIZIO: 5. La schiacciatrice turca è praticamente inesistente (7% in attacco), le Farfalle non riescono più a volare come ai bei tempi, viaggiano sul limitare della zona qualificazione alla Coppa Italia, perdono nettamente il derby del Ticino. Si auspica un cambio di rotta, non può bastare la verve di Lowe a questa squadra.

CASALMAGGIORE: 5. Cosa si sono mangiate le Campionesse d’Italia! Avanti 2-0 sul campo di Scandicci si fanno rimontare e perdono la vetta della classifica. Crollate le percentuali in attacco, bombardate in ricezione dalla verve delle toscane. Non sono bastate Kozuch (19) e Stevanovic (18), molto male Tirozzi.

 

(foto LVF)

Lascia un commento

Top