Volley, Italiani all’Estero – Zaytsev in Final Four, Travica nelle retrovie, impresa del Nano, Sabbi in Cina, donne a riposo

ItalysIvanZaytsevspike.jpg

Vediamo come si sono comportati gli italiani all’estero nell’ultimo weekend di volley in giro per il Mondo.

 

RUSSIA (maschile) – Il campionato si è fermato per lasciare spazio ai gironi eliminatori della Coppa di Russia. Tutto facile per la Dinamo Mosca di Ivan Zaytsev che, davanti al proprio pubblico, ha dominato la Pool C sconfiggendo lo Yenisey Krasnoyarsk (3-0), il Fakel Novyi Urengoy (3-0) e il Neftyanik Orenburg (3-1): la squadra dello Zar si è qualificata con estrema facilità alla Final Four (in programma a Kaliningrad il 12-13 dicembre) insieme alla Lokomotiv Novosibirsk (sofferto successo nella Pool D), al Belogorie Belgorod (primo posto nella Pool B) e allo Zenit Kazan (vittoria nella Pool A).

 

POLONIA (maschile) – Attesissimo derby tra panchine italiane. La capolista ZAKSA Kedzierzyn-Kozle guidata da coach Fefé De Giorgi ha perso al tie-break contro il LOTOS Trefl Gdansk del Nano Anastasi: uno scatenato Falaschi al servizio (2 aces e 23 battute effettuate, fondamentale in cui si è risolto l’incontro considerando i 22 errori dei padroni di casa) e un indemoniato Schulz da 19 punti rimontano dal 2-1 e salgono al quarto posto in classifica, distaccati di quattro punti dalla capolista.

Al comando della classifica, dopo sette giornate, balza così il sorprendente Cerrad Czarni Radom che ha una lunghezza di vantaggio sullo Skra Belchatow e sullo Kedzierzyn-Kozle. L’Olsztyn di Gardini vince 3-0 contro il Bedzin e sale al settimo posto.

 

TURCHIA (maschile) – Ormai Dragan Travica è solo una riserva nell’Halkbank Ankara. L’ex palleggiatore della nostra Nazionale subentra solo a tratti in diagonale con Subasi al posto della coppia Kiyak-Kooy ma il club allenato da Lorenzo Bernardi incappa in una clamorosa sconfitta casalinga contro il debole Tokat (quart’ultimo in classifica ma trascinato dai 15 punti di Stasenko).

Lo squadrone della capitale perde così la vetta della classifica in favore dell’Inegol Bursa (3-1 al Maliye Milli Piyango Ankara) trascinato dai 26 punti di Gomez: un punto di vantaggio sull’Halkbank e sullo Ziraat Bankasi Ankara (3-2 all’Istanbul Sehir Bld.).

 

FRANCIA (maschile) – Lo Chaumont del Prof. Prandi vince contro l’Ajaccio (3-1) e si conferma al comando della classifica con due punti di vantaggio sul Cannes (3-0 a Montpellier). Il Parigi di Massari (9 punti) e Saitta (1) viene sconfitto in casa dai Campioni in carica del Tours (ora terzultimi in classifica) con un netto 3-0 e scivola all’ottavo posto. Il Beauvais di coach Medei deve inchinarsi a Nantes (3-1) e ora è in piena zona retrocessione, penultimo il Narbonne di Radici (sconfitto 3-1 dal Seté).

 

CINA (maschile) – Cristian Savani non viene chiamato in causa molto spesso (3 punti, 50% in attacco, gioca solo i primi due set prima di essere sostituito da Touzinsky) ma il suo Shanghai non ha problemi a sconfiggere lo Zhejiang a domicilio (3-1 grazie ai 18 punti dell’opposto Dai Qingyao) e si conferma al comando della classifica del gruppo 1 con tre punti sul Sichuan di Lasko (20 punti col 61% attacco per il 3-1 rifilato all’Hebei). Giulio Sabbi è ufficialmente arrivato in Cina: il suo debutto tra le fila dello Shanghai è atteso per il prossimo turno.

 

TURCHIA (femminile) – Il VakifBank allenato da coach Guidetti si conferma al comando della classifica: il 3-0 rifilato al fanalino di coda Ilbank permette a Rasic e compagne di mantenere un punto di vantaggio sul Fenerbahce. Il team guidato da Abbondanza ha sconfitto il Canakkale per 3-1 (Lucia Bosetti è rimasta a riposo, anche le stelle Kim, Skorupa ed Erdem non hanno giocato per lunghi tratti facendosi trascinare dai 24 punti della Mihajlovic).

Nel big match meravigliosa vittoria del Galatasaray che ha schiantato 3-1 l’Eczacibasi: le giallorosse, nonostante l’assenza di Nadia Centoni (determinante fin qui per il terzo posto in classifica, a sei punti dalla capolista), hanno surclassato le Campionesse d’Europa grazie all’ottima prova di Onal e Leyes. Le ragazze di Caprara sono così solo al sesto posto in classifica, con già quattro sconfitte nel paniere.

 

POLONIA (femminile) – Tutto facile per il Chemik Police di Cuccarini (3-0 all’Ostrowiec) che si conferma in testa alla classifica a punteggio pieno dopo nove giornate, con sette lunghezze di vantaggio sul Sopot di Micelli (3-0 al Bielsko Bialca di Sbano). L’Impel Wroclaw di coach Negro sale al terzo posto in classifica grazie al 3-0 inflitto al Legionowo di E. Guidetti propiziato dai 15 punti di una sempre più positiva Carolina Costagrande.

 

RUSSIA (femminile) – Il campionato è fermo e riprenderà tra una decina di giorni. Il 3-4 dicembre la Dinamo Kazan di Antonella Del Core sarà impegnata nella Final Four della Coppa di Russia contro Dinamo Mosca, Dinamo Krasnodar e Severyanka Cheropvets.

 

FRANCIA (femminile) – Il Paris St-Cloud (Fiesoli e Guaschino non entrano per la vittoria 3-0 sul Le Cannet dell’ottima Zambelli che segna sei punti) si mantiene in testa alla classifica, sempre più indecifrabile visto che il Mulhouse deve recuperare tre partite (al momento è a cinque punti dalle parigine, anch’esse in debito di un match). Nel frattempo il Cannes insegue a cinque lunghezze di distacco (anche per loro una partita in mano) dopo il 3-1 rifilato al Venelles: Bianchini 6 e Camera 3 punti tra le file delle super Campionesse di Francia, Caracuta 1 punto tra le ospiti perdenti. Il St Raphael di coach Bregoli vince 3-1 contro il Beziers, trascinata dai 13 punti (5 muri) della Menghi e da Gomiero (8).

 

L’Almeria di Molducci vince per 3-1 il big match contro il CAI Teruel e balza così al comando della classifica del campionato spagnolo maschile, imbattuta dopo nove giornate con due punti di vantaggio proprio sugli avversari di giornata.

In Germania continua la cavalcata del Berlino di Roberto Serniotti e Francesco De Marchi (non entrato): sesto successo consecutivo per 3-0 (questa volta al Rottenburg) e primo posto in classifica.

In Iran netta vittoria per il Paykan Tehran di Valerio Vermiglio: 3-0 al Bazargani Javaheri Gonbad e terzo posto in classifica, a sei punti dalla capolista Shahrdari Umia.

 

Lascia un commento

Top