Tuffi, 4 Nazioni: super Tania Cagnotto! Finale da 3 metri con 332 punti

Tania-Cagnotto-tuffi-foto-facebook-fina-dpm.jpg

Dopo il forfait al sincro di ieri per il lutto familiare che ha colpito Francesca Dallapè, Tania Cagnotto ha fatto questa mattina il suo esordio stagionale verso la Coppa del Mondo di febbraio e le Olimpiadi di agosto nella terza e ultima giornata del Trofeo 4 Nazioni di Torino. E che esordio!

La campionessa del mondo da 1 metro, impegnata nel trampolino più alto alla piscina Monumentale, ha strappato una comoda qualificazione in finale con primo posto e ottimo punteggio: 332.20. Davvero super la sua partenza, segnale – come del resto già dichiarato da lei stessa venerdì – di una preparazione accelerata in vista di una stagione lunga e ricca di appuntamenti importanti. La bolzanina ha ottenuto 69 punti con il doppio e mezzo indietro, 67.50 con l’avvitamento e 68.20 con l’ostacolo triplo e mezzo avanti prima di sporcare il doppio e mezzo ritornato, tuffo che le aveva creato problemi anche all’inizio dello scorso anno. Il doppio e mezzo rovesciato conclusivo si è poi rivelato la solita garanzia di bellezza: media dell’8.5 e 76.50 punti.

Con lei avanti anche Maria Marconi, ancora in corsa proprio con Francesca Dallapè per un posto in squadra nella Coppa del Mondo e – dunque – per dare l’assalto al pass a Cinque Cerchi. Per la romana (terza) 307.65 punti fondamentali per la classifica e un super rovesciato da 8.5 purtroppo macchiato da una penalità in partenza. I problemi alla schiena della passata stagione sembrano comunque definitivamente archiviati.

Assente la russa Nadezhda Bazhina: nel pomeriggio le maggiori rivali delle due azzurre per l’oro saranno l’altra russa Kristina Ilinykh (318.60) e le ucraine Anna Pysmenska (302.05) e Olena Fedorova (290.90). In fondo alla classifica Elena Bertocchi (216.35) e Laura Bilotta (177.05), autrici di molti errori.

La mattinata piemontese è continuata con la piattaforma individuale maschile. Già d’applausi il russo Victor Minibaev, autore di 480.80 punti. Per l’Italia in finale Maicol Verzotto (quinto, 387.40) e Vladimir Barbu (sesto, 364.65). Eliminato Mattia Placidi (decimo, 317.40). Inizialmente iscritto, Francesco Dell’Uomo non ha gareggiato a causa di una contrattura al tricipite. Venerdì aveva saltato pure il sincro.

Nel pomeriggio le finali cominceranno alle 15.45 con diretta tv su RaiSport 1. Oltre alle due prove svolte in mattina, andrà in scena anche il sincro da 10 metri femminile senza coppie azzurre al via.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: pagina Facebook Fina/DeepBlueMedia

Tag

Lascia un commento

Top